Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

"Uno spazio d’incontro a prezzi sostenibili"

Arci inaugura ’Civica 15A’. Beniamino Grandi: "Le sale. del Comune sono troppo care". Da domani mostra di fumetti

La presentazione del nuovo circolo Arci in città, «Civica 15A», 120 metri quadrati in via Roncaglia
La presentazione del nuovo circolo Arci in città, «Civica 15A», 120 metri quadrati in via Roncaglia
La presentazione del nuovo circolo Arci in città, «Civica 15A», 120 metri quadrati in via Roncaglia

I fumetti e in futuro altre forme artistiche per favorire l’incontro e la partecipazione tra le persone dopo due anni difficili per la socialità. Sono gli obbiettivi che si pongono i fondatori di un nuovo circolo Arci in città, "Civica 15A", 120 metri quadrati in via Roncaglia 15A nel quartiere di Sant’Agnese a pochi passi dalla chiesa e dall’ex fabbrica Stanguellini. L’apertura al pubblico è prevista per domani dalle 17,30 e poi accesso dal giovedì alla domenica dalle 18 alle 20 e oltre nel fine settimana. Negli spazi è oggi possibile vedere una interessante mostra di fumetti allestita in modo curioso - le vignette "corrono" in alto sulle pareti come un fregio antico - da Fausto Ferri, "Zavorra, matite militanti alla Gkn". I disegni, alcune decine con facsimile in vendita per sostenere i costi della sede, raccontano la triste vicenda di questa azienda toscana i cui lavoratori sono stati licenziati di punto in bianco con una mail. Come, appunto, fossero zavorra.

"Abbiamo deciso di aprire questa sede – spiega il neo presidente Beniamino Grandi, già assessore alla cultura in Provincia – per favorire l’incontro tra le persone dopo la pandemia. Qui faremo incontri politici e culturali, con il contributo di molti tra cui il laboratorio Modena Volta Pagina, perché ci siamo accorti che in questo periodo il Comune con i suoi spazi di proprietà di tutti non ha certo favorito la partecipazione. Nel periodo difficile invece di alleggerire, a chi organizzava incontri sono stati anche addossati i costi delle sanificazioni arrivando così a spese quantificabili fino a 5 euro a persona intervenuta. Costi insostenibili per tante associazioni che ora qui possono trovare un aiuto qui– spiega ancora Grandi – noi faremo pagare in base alle tasche di chi organizza, ad esempio gli studenti potranno incontrarsi gratis". Fanno eco a queste parole quelle della vicepresidente, Cinzia Imparato: "Gli spazi di democrazia in questi due anni si sono ristretti in tante parti d’Italia, anche a Modena e c’è un disorientamento generale. Invece occorre tornare alla fine e a fare cittadinanza", sostiene.

Nelle sale sono esposti lavori dedicati alle disgrazie dei lavoratori della Gkn, attraverso una associazione fondata già nel 2016 dal celebre artista italiano Zerocalcare: si vedono, ad esempio, vignette di Atrei, Covino, Durando, Garonzi, Giuliano, Uber. "Questi lavori graffianti – terminano Rossella Ruggeri e Roberto Barbieri – sono stati scelti dalla associazione Vignettisti per la Costituzione che Zerocalcare fondò per solidarietà".

Questa mostra è solo una prima iniziativa, altre verranno annunciate sabato stesso. "Altre ancora le potrai progettare tu perché Civica 15A vuole essere uno spazio urbano vivo, concreto, per sperimentare e promuovere progetti e pratiche di cittadinanza partecipativa, declinata a salvaguardia di diritti, cultura, ambiente, lavoro, formazione, salute, inclusività", è il messaggio della associazione.

Stefano Luppi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?