Vasco Rossi e Alinka Bucher
Vasco Rossi e Alinka Bucher

Zocca (modena), 5 agosto 2019 - Si dice che certe parole siano così potenti da essere indelebili, come tatuaggi. È questo ciò che fa Alinka Bucher, titolare di ‘Allink Tattoo’, che chiusa nel suo piccolo studio di Monteombraro, un paesino poco distante da Zocca, è da oltre due anni la tatuatrice più ricercata e apprezzata dai fan di Vasco Rossi. Con l’arrivo dell’estate infatti, sono migliaia i turisti che, una volta arrivati a Zocca (foto) per rendere omaggio al grande cantante rock, non esitano poi a contattare Alinka per chiederle una sola cosa: un tatuaggio con l’autografo o una frase di Vasco.

Vasco Rossi esce dalla sua casa di Zocca (foto Bellisi)

Bucher, come è nata l’idea di aprire uno studio di tatuaggi a Monteombraro?
«Sono amante dell’Appennino emiliano da sempre, per quanto sia originaria della Svizzera. Per anni ho lavorato come tatuatrice a Bologna, città che non ho abbandonato e in cui tutt’ora insegno ‘Estetica del tattoo’. Desideravo però avere uno studio tutto mio in un luogo che mi rendesse felice e grazie ai fan di Vasco posso dire di avere messo in piedi un’attività che mi dà grandi soddisfazioni».

Quanti sono i fan che tatui ogni estate?
«Tantissimi, probabilmente almeno cinque o sei fan al giorno. Tra questi ci sono sia quelli che prendono il tatuaggio un po’ più ‘alla leggera’ considerandolo semplicemente come un bel ricordo del luogo natale del proprio cantante del cuore, sia quelli più fedeli che possono presentarsi nel mio studio anche dieci volte in un mese. Mi è successo con un fan romano proprio poco tempo fa. Per molti infatti Vasco non è un semplice cantante, ma un vero e proprio punto di riferimento, un salvatore».

Provengono da tutta Italia?
«Assolutamente sì. C’è chi viene appositamente dalla Sardegna o dalla Sicilia, chi da Milano, chi dal Trentino Alto Adige. Giusto qualche settimana fa è venuta in studio una cliente trentina così tanto innamorata di Vasco al punto da mettersi in auto da sola, senza marito né figli, per farsi fare un tatuaggio da me. La cosa più bella però resta vedere quanto siano affiatati i fan che ogni anno si danno appuntamento a Zocca dopo avere condiviso l’esperienza di un concerto».

Quali sono i tatuaggi che le chiedono più frequentemente?
«La maggior parte dei fan mi chiedono di tatuarsi l’autografo che si sono fatti fare da Vasco oppure una frase di una canzone che ha segnato un momento fondamentale della loro vita. Generalmente le canzoni più richieste sono ‘Sally’, ‘Vivere’ o ‘Alba Chiara’».

Lei ha mai incontrato Vasco Rossi?
«Tanto tempo fa, quando incontrarlo era molto più semplice di ora. So per certo però che sa chi sono e quanti sono i fan che tatuo ogni giorno grazie a lui. Qualora dovessimo incontrarci di nuovo sarei felice di salutarlo. Puntalmente poi i fan mi chiedono notizie su di lui, sui locali che frequenta e a che ora è possibile incontrarlo a Zocca e la risposta che do in genere è sempre la stessa: ‘Andate al Bibap e lo vedrete’».