Lorenzo Rossi con il papà Vasco
Lorenzo Rossi con il papà Vasco

Modena, 30 aprile 2017 - Lo ha annunciato con una foto che è vita ed emozione. La neonata Lavinia addormentata dentro il seggiolino avvolta in un vestitino rosa. Lui è Lorenzo Rossi, figlio riconosciuto dal Blasco 15 anni fa, nonché frutto dell’amore con Gabri, protagonista di una delle canzoni più famose del Kom.

«Il sogno di diventare papà, la sicurezza di una famiglia, la fortuna di avere al mio fianco una mamma straordinaria. Non ti farò mancare nulla, te lo prometto. Benvenuta Lavinia», sono le parole scritte da Lorenzo su Facebook ad accompagnare il bellissimo scatto della bambina. Il lieto evento rende nonno Vasco per la seconda volta: prima di Lavinia, nel 2014 era nato Romeo, figlio di Davide, altro figlio di Vasco. Il terzo figlio del Kom è Luca, classe ’91, avuto con la moglie Laura Schmidt.

In pochi minuti la foto di Lavinia su Facebook ha fatto il pieno di “mi piace”. «Ancora non me ne rendo conto: è una felicità pazzesca. Io e la mia compagna l’abbiamo cercata tanto e finalmente è arrivata», confida Lorenzo. «Perché Lavinia? Lo adoravo e l’ho scelto perché volevo avesse le stesse iniziali del mio nome». Ma il mitico nonno è già venuto a dare un buffetto alla sua nipotina? «Papà mi ha chiamato per farmi gli auguri e confidarmi la sua gioia – racconta Lorenzo –. Sappiamo che è molto impegnato in vista del Modena Park e mi ha promesso che verrà in questi giorni a trovarci».

Nei mesi scorsi il figlio del Kom ha assaporato le luci della ribalta per il suo esordio da dj a Punto Radio, l’emittente che proprio il padre fondò prima di diventare una rockstar adorata da milioni di fan. Per ora l’esperienza è archiviata ma mai dire mai: «Recentemente ho accettato un lavoro a tempo indeterminato per dare più garanzie alla mia futura famiglia e sono stato costretto a mettere da parte l’esperienza. Ma non è escluso, però, che riprenda in mano il microfono».

Parlando del padre in un’intervista di qualche mese fa, Lorenzo aveva rivelato di «avere sempre saputo di essere su figlio, ma renderlo pubblico, fare l’esame del Dna, era tutta un’altra storia. Non avrei mai pensato di avere un rapporto così bello con lui. Oggi Vasco è un padre che c’è e sa che io ci sono per lui, ci sentiamo spesso e ci vediamo compatibilmente con i suoi impegni».

Sia Davide sia Lorenzo, nati entrambi nell’86, sono stati riconosciuti dal Kom dopo l’esame del Dna, come ha raccontato tempo fa lo stesso Vasco: «Una sera rividi Gabriella, una ragazza con cui ero stato per un anno, la accompagnai a casa, la salutai affettuosamente, mica mi disse che dovevo stare attento... Negli stessi mesi venne un’altra a dirmi che aspettava un figlio da me, ma quella neanche la riconobbi, la mandai via, pensavo fosse matta. Me la ritrovai in giro per Zocca con il passeggino, e mi arrabbiai ancora di più: mi aveva rubato un figlio! Quando mi chiese di riconoscere Davide feci l’esame del Dna, e venne fuori che era proprio mio. A quel punto mi offrii di fare l’esame del Dna anche per il figlio di Gabri, Lorenzo, ma lei non volle. In seguito feci il test: era mio pure lui. L’ho fatto studiare, si è laureato. Davide invece fa l’attore». E tutti e due, ora, sono papà.