Viaggio tra gli infiniti. Protagonista è la Bibbia

Stasera al Michelangelo il divulgatore Roberto Mercadini "Tra le pagine sacre l’umorismo ebraico e la satira anti monarchica" .

Viaggio tra gli infiniti. Protagonista è la Bibbia

Viaggio tra gli infiniti. Protagonista è la Bibbia

La Bibbia è il libro dei libri. E soprattutto è un libro che racconta grandi storie. Lo sa benissimo Roberto Mercadini (nella foto), narratore, scrittore, poeta e divulgatore romagnolo (con decine di migliaia di followers su Youtube), che il grande pubblico televisivo ha conosciuto anche su Rai3 a "Splendida cornice" con Geppi Cucciari. Stasera alle 21 porterà al teatro Michelangelo il suo viaggio fra gli infiniti possibili dentro la Bibbia, "Fuoco nero su fuoco bianco". "Nella Bibbia ebraica c‘è l’umorismo ebraico – spiega –. Se questo vi sorprende, è perché forse non avete mai letto per intero l’esilarante storia del duello fra Davide e Golia, non sapete perché Isacco si chiama così, né quale feroce satira antimonarchica si celi dietro il nome Saul". Ritrovare il ‘fuoco nero su fuoco bianco‘, significa (ri)conoscere "di quale incandescenza rifulgano le visioni di Isaia, il grido di Kohélet e molte altre cose". In questo percorso attraverso la Bibbia e la sapienza ebraica, Mercadini tiene come riferimento il libro di Giona: "A ogni capitolo si tocca un porto e si spalanca un mondo". L‘elogio dell‘inettitudine, la poesia, i profeti, i dialoghi indomabili sono parte di un affresco che ci fa riflettere anche sull‘oggi.

s. m.