Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 giu 2022

"Villa Sorra, nessuna iniziativa: che spreco"

Castelfranco, la denuncia di Piccinini, Amicucci e Lega: "Il Comune fa progetti per il futuro ma intanto il parco scivola nel degrado"

13 giu 2022
Un’immagine dello storico edificio
Un’immagine dello storico edificio
Un’immagine dello storico edificio
Un’immagine dello storico edificio
Un’immagine dello storico edificio
Un’immagine dello storico edificio

"Le visite guidate al Giardino storico, vincitore in passato del premio nazionale ’Parco più bello d’Italia’ si sono concluse oggi (ieri, ndr) e fino a settembre il grande cancello d’ingresso rimarrà chiuso. D’ora in poi a Villa Sorra il fine settimana regnerà l’abbandono causa assenza di iniziative ricreative e culturali". La denuncia è di Sabina Piccinini (lista civica Nuovo San Cesario), Modena Amicucci (Liberi di scegliere) e Cristina Girotti Zirotti, Enrico Fantuzzi e Angela iccioli della Lega.

"Le belle iniziative delle ’Domeniche al parco’, che in passato facevano arrivare migliaia di visitatori sono state soppresse senza una ragione – scrivono – La gestione della villa e del giardino storico è affidata al Comune di Castelfranco che preferisce però guardare lontano, al progetto ’Saperi e Sapori’, con la villa futura location dei grandi marchi della Food Valley, Fashion Valley, Motor Valley. Nessuno però risponde nel merito di quello che accade oggi e che i cittadini, loro malgrado, devono constatare: una strada distrutta dalle buche che conduce ad un parcheggio incustodito, aperto giorno e notte, piante rinsecchite, abbattute, crollate e mai sostituite, bagni pubblici quasi sempre chiusi, un’unica fontanella quasi sempre rotta".

"Sono tante – continuano – le persone che se ne vanno sconsolate dopo aver cercato invano una visita guidata, un gelato, una bibita fresca. Dobbiamo aspettare il progetto ’Saperi e Sapori’ per dar loro un’accoglienza degna a Villa Sorra? Nel frattempo vogliamo continuare a lasciar cadere nel degrado, anche culturale, un bene così prestigioso?"

"Chi ha la responsabilità di gestirlo non dovrebbe mai smettere di lavorare per promuovervi cultura, aggregazione, bellezza, tenendo bene a mente le tante persone che in questi anni di incuria non hanno mai abbandonato Villa Sorra. Anche loro – chiudono i politici – sono proprietari di questo luogo bellissimo ed almeno una visita guidata la domenica al giardino storico gli spetterebbe".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?