GIANPAOLO ANNESE
Cronaca

Voto, orgoglio riformista. Nasce il Gruppo +Europa: "Il centro unito è al 14%"

Accanto a Pd e rete Rosso-Verde prende forma l’altra gamba della coalizione

Voto, orgoglio riformista. Nasce il Gruppo +Europa: "Il centro unito è al 14%"

Voto, orgoglio riformista. Nasce il Gruppo +Europa: "Il centro unito è al 14%"

In vista, anche, delle amministrative di giugno è stato costituito ieri a Modena il Gruppo + Europa, presentato da Tommaso Rotella, già assessore dal 2014 al 2017 con la giunta Muzzarelli. Il movimento a livello nazionale fa capo a Emma Bonino e a Federico Pizzarotti.

Rotella, di quali partiti e movimenti è costituito il centro a Modena?

"Penso a noi, Azione, Italia viva, Partito socialista, Partito Repubblicano: con quasi tutti i contatti sono già avviati".

Volete fare il cespuglio di centro della coalizione.

"Cespuglio? Stando alle ultime elezioni politiche a Modena siamo sul 13-14%, credo che il centrosinistra debba tenerne conto".

Altrimenti questi elettori opteranno per il centrodestra.

"Penso piuttosto che potrebbero astenersi. La destra modenese non ha saputo modernizzarsi".

Quali sono le priorità su Modena?

"Le priorità che andranno a comporre il programma elettorale non le stabiliscono le forze politiche, ma la realtà. Penso alle ragioni del calo demografico di 7mila abitanti: dalla sicurezza, al caro vita, alla qualità dell’aria, alle infrastrutture, al lavoro. Attenzione però, sicurezza non vuol dire solo immigrazione: abbiamo anche stranieri o nuovi italiani complessivamente di qualità, che lavorano e sono integrati".

Sicurezza tema caldo.

"Il centrosinistra deve assumersi maggiori responsabilità sulla pubblica sicurezza, non sempre lo ha fatto: dalla parte delle forze dell’ordine anche quando sbagliano involontariamente, perché può capitare quando si opera sul ’confine’. Ma la risposta non può essere neanche quella securitaria del centrodestra che agli immigrati dice: ’Non sarete mai uguali a noi’. Quando un ragazzo capisce che i genitori saranno sempre considerati dei reietti non si integrerà mai".

Della coalizione di centrosinistra potrebbe far parte anche il Movimento 5 stelle.

"Il M5s a Modena mi sembra non abbia mai espresso posizioni estremistiche".

Come centro esprimerete un vostro candidato sindaco?

"Credo di sì. Poi conteranno i tempi e le regole della primarie, che devono essere aperte a tutti per avvicinare un pezzo di città, non solo agli iscritti"