Incubo West Nile, a Soliera (Modena) un caso accertato

L’uomo è ricoverato dallo scorso 2 luglio all’ospedale di Baggiovara, in condizioni fortunatamente non gravi. Come difendersi dal virus

La zanzara è il principale portatore del virus West Nile

La zanzara è il principale portatore del virus West Nile

Modena, 11 luglio 2024 –  E’ stato accertato nei giorni scorsi un caso di infezione da West Nile virus relativo ad un uomo anziano residente a Soliera. Il paziente si trova attualmente ricoverato all’ospedale di Baggiovara e le sue condizioni non sono gravi. Il paziente è stato ricoverato nel reparto lo scorso 2 luglio per febbre e sintomi gastrointestinali con successiva comparsa di sintomatologia neurologica per cui sono stati disposti accertamenti da cui è emersa la positività al virus.

Il virus 

L’Ausl ricorda che il West Nile è presente in tutta l’area della pianura padana ed è veicolato principalmente dalla zanzara comune: l’uomo, come pure i cavalli, viene occasionalmente infettato tramite punture di zanzare ma non è in grado di trasmettere l’infezione ad altre zanzare, né ad altre persone. Il riscontro di positività al virus West Nile comporta l’attivazione di interventi di controllo della zanzara comune e di prevenzione nell’uomo e nei cavalli.  

L’arma più efficace contro le zanzare resta sempre la prevenzione che ogni cittadino può mettere in atto per proteggersi dalle punture: è molto importante, nei cortili e giardini privati, eliminare i ristagni di acqua che si possono formare nei sottovasi o nei giochi per bambini, effettuare periodici e regolari interventi con prodotti larvicidi nei tombini e caditoie, tenere pulite le grondaie, eliminare residui di sfalci e potature, effettuare la manutenzione del verde e proteggere il proprio corpo con prodotti repellenti (certificati), indossare indumenti possibilmente chiari ed evitare, in particolare nelle ore serali all’aperto, di applicare creme o profumi.