Modena: il menu di Cannavacciuolo per il Diavoletto, il ristorante si ritrova in paradiso

‘Cucine da incubo’ a Marano sul Panaro: dalla pasta fresca, alle lumache con polenta fino al risotto coi porcini, la ricetta dello chef tristellato per la rinascita del locale a gestione familiare nel programma targato Sky

La missione impossibile dello chef Cannavacciuolo: nell'episodio 5 di Cucine da Incubo è impegnato a risollevare le sorti del Diavoletto

La missione impossibile dello chef Cannavacciuolo: nell'episodio 5 di Cucine da Incubo è impegnato a risollevare le sorti del Diavoletto

Modena, 14 giugno 2024 – Dall’inferno al paradiso, la trattoria ‘Il Diavoletto’ di Marano sul Panaro in provincia di Modena è protagonista dell’ultima puntata di ‘Cucine da incubo’, il programma targato Sky con lo chef tristellato e giudice di Masterchef Antonino Cannavacciuolo.

La panna scorre a fiumi in cucina e i piatti hanno tutti lo stesso gusto, il servizio lascia a desiderare ma sono soprattutto i rancori tra i membri dello staff a condizionare la gestione del ristorante.

Ecco, allora, arrivare Cannavacciuolo in soccorso del cuoco Marcello e della compagna Lisa, che lavora in sala. Nel team ci sono anche il cameriere Matias, l’aiuto cuoco Mattia, la lavapiatti Efty e i genitori di Marcello: Marino, che presiede l’ingresso, e Gabriella che dà una mano in cucina.

Lo staff della trattoria il Diavoletto di Marano sul Panaro, in provincia di Modena
Lo staff della trattoria il Diavoletto di Marano sul Panaro, in provincia di Modena

Lo chef assaggia il piatti e rimane senza parole dopo aver provato le Pennette del Diavolo, la specialità della casa, in cui il connubio limone, panna, pomodoro e peperoncino stride un bel po’. Lamenta un menu senza antipasti e rimanda in cucina le tigelle crude.

L’esperienza coi clienti in sala non è migliore tra la confusione nelle ordinazioni, pietanze rispedite in cucina tra gli incidenti più disparati, tra cui i tortellini in brodo in cui è caduta dentro l’etichetta di conservazione.

La sala con i tovaglioli arrotolati ideati da Lisa non è piaciuta allo chef Cannavacciuolo e sarà trasformata completamente
La sala con i tovaglioli arrotolati ideati da Lisa non è piaciuta allo chef Cannavacciuolo e sarà trasformata completamente

Lo staff ha bisogno di lasciarsi il passato alle spalle per ripartire, per farlo Cannavacciuolo porta Lisa con Marcello e i suoi genitori al Tecnopolo di Bologna. Perché? C’è uno stratagemma per far confessare a ciascuno la propria verità.

Ecco allora che, ripianati i dissidi, è tempo di dimenticare urla e invadenza e ripartire.

Lo chef Antonino Cannavacciuolo con il cuoco Marcello, la compagna Lisa e i genitori Marino e Gabriella al Diavoletto
Lo chef Antonino Cannavacciuolo con il cuoco Marcello, la compagna Lisa e i genitori Marino e Gabriella al Diavoletto

Il restyling del locale emoziona tutti, il menù introduce gli antipasti e cancella la panna, i piatti forti sono il risotto ai porcini, le lumache con polenta e soprattutto la pasta fresca di Gabriella.

Il suo posto non è più in cucina, ma in mezzo alla sala, protagonista con l’arte della sfoglia tra i clienti mentre chiude i tortellini con le amiche.

Marcello con lo chef Cannavacciuolo pronti a cambiare il menu della trattoria Diavoletto di Marano sul Panaro
Marcello con lo chef Cannavacciuolo pronti a cambiare il menu della trattoria Diavoletto di Marano sul Panaro

"Mano piatti, tra freschezza e qualità”, afferma Cannavacciuolo. E i dissidi svaniscono come per magia, Marino finalmente accetta la relazione tra il figlio Marcello e Lisa. 

L’episodio 5 di ‘Cucine da incubo’ con protagonista il Diavoletto, trasmessa in diretta in esclusiva il 13 giugno su Sky Uno e in streaming su Now, si può rivedere su Sky on Demand e Sky Go.

L'ingresso del Diavoletto è nascosto: Marino spiega che quando era davanti è capitato che i clienti uscissero senza pagare
L'ingresso del Diavoletto è nascosto: Marino spiega che quando era davanti è capitato che i clienti uscissero senza pagare