Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Economia, nuove idee per la ripresa. "I segnali ci sono. Ma vanno incentivati"

A Maranello la tavola rotonda organizzata da Gruppo Bper e da Qn- il Resto del Carlino

Ultimo aggiornamento il 13 maggio 2017 alle 10:38
Fabrizio Togni e Piero Ferrari (foto Fiocchi)

Modena, 13 maggio 2017 - I segnali di ripresa ci sono, ma vanno incentivati e cavalcati. L’innovazione è fondamentale, ma la tecnologia non cancelli mai il valore umano. Sono alcuni dei concetti emersi ieri alla tavola rotonda organizzata dal Gruppo Bper e da Qn- il Resto del Carlino alla Ferrari di Maranello, dal titolo ‘Creare valore per il territorio. Reinventare il business per competere: banca e impresa a confronto’. Il vicedirettore de il Resto del Carlino Beppe Boni ha moderato il dibattito introdotto dal professor Franco Mosconi docente di economia industriale dell’Università di Parma e a cui hanno partecipato Fabrizio Togni, direttore generale di Bper Banca, Piero Ferrari vicepresidente di Ferrari spa, Franco Stefani presidente e fondatore di System spa, Andrea Melegari evp di Expert System spa, Riccardo Pianesani, amministratore delegato di Ilpa spa e Fabio Ferrari ceo di Energy Way srl.

Il d.g. di Bper Fabrizio Togni ha puntato molto sul concetto di innovazione: «I clienti di oggi – ha spiegato – sono molto più informati ed esigenti grazie anche alla tecnologia, su internet riescono a trovare tutte le informazioni su prodotti finanziari e servizi. L’approccio di Bper è quindi molto più digitale, sono cambia la modalità di distribuzione, di dialogo e servizio. Ma tutto ciò senza dimenticare il lato umano, perchè bisogna leggere sempre meglio la sensibilità del cliente».

Gli altri imprenditori hanno sottolineato che la sfida globale in corso li obbliga a volte a confrontarsi con veri e propri big dell’economia. Ma l’intuizione giusta, la capacità di innovare e perché no, anche l’accompagnamento di una banca solida e vicina alle aziende, possono aiutare a vincere le sfide più difficili.

s. s.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.