Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

Ferrari, investimenti per 500 milioni di euro in 3 anni e 250 assunzioni in arrivo

Sottoscritto a Maranello un protocollo tra l'azienda, la Regione, lnvitalia e il ministero per lo Sviluppo economico che contribuirà fino a 106 milioni di euro  

 

gianpaolo annese
Economia
Dipendenti all'interno dello stabilimento Ferrari
Dipendenti all'interno dello stabilimento Ferrari

Maranello, 22 marzo 2022 - Investimenti tecnologici e produttivi dal 2022 al 2025 per 500 milioni di euro, di cui fino a 106 milioni potranno essere finanziati dal ministero per lo Sviluppo economico. In programma un maxi piano di assunzioni di 250 persone tra Maranello e Modena.

La Ferrari ha sottoscritto oggi un protocollo di intesa con il ministero per lo Sviluppo economico, Invitalia e la Regione Emilia-Romagna che prevede il sostegno al piano del Cavallino Rampante “per investimenti tecnologici e produttivi, con un forte focus sull’innovazione e sull’impegno ambientale e sociale, che apporterà importanti benefici per il territorio di Maranello e di Modena”. Il contributo del Mise potrà essere fino a circa 106 milioni di euro “e sarà destinato a progetti industriali e alle attività di ricerca e sviluppo per nuove tecnologie, e alla riduzione dell’impatto ambientale e alla digitalizzazione”.

Approfondisci:

Ferrari vittoria in Bahrain: "Grazie ai mille che lavorano al sogno"

La Regione provvederà “a finanziare, in modo complementare”, gli investimenti per la ricerca e sviluppo, la formazione e la tutela dell’ambiente, oltre a sostenere eventuali opere di infrastrutturazione logistica e telematica. “L’innovazione è nel nostro Dna. Crediamo nel nostro territorio e vogliamo valorizzarlo attraverso dei progetti che apporteranno benefici concreti dal punto di vista ambientale e sociale, oltre a rafforzarne la competitività”, ha sottolineato Benedetto Vigna, ceo di Ferrari.

Soddisfatto anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini: “Un progetto innovativo e di alto livello, che guarda alla transizione ecologica, a quella digitale e alla buona occupazione. Un nuovo intervento che prende corpo in Emilia Romagna, a beneficio del territorio e del Paese”. Presenti alla firma dell'intesa il presidente di Ferrari John Elkann, il ministro per lo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, il presidente Bonaccini, l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, l’assessore regionale allo Sviluppo economico Vincenzo Colla.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?