Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Modena, i Rollinz sono da record. Toccata quota 60 milioni

Esselunga, successo per la caccia ai personaggi di Star Wars

di MARCO PRINCIPINI
Ultimo aggiornamento il 4 marzo 2018 alle 07:05
Enrico Grani, presidente e ceo di Grani & Partners

Modena, 4 marzo 2018 - Numeri record per i Rollinz Star Wars 2.0 della modenese Grani & Partners/Brand Loyalty: scelti da Esselunga per un’iniziativa promozionale, infatti, hanno appunto superato il super numero di 60 milioni di esemplari distribuiti ai clienti dei supermercati nel corso di due mesi. Le riproduzioni in miniatura dei personaggi di Star Wars (episodio 8), come già capitato due anni prima con i Rollinz di Star Wars (episodio 7) hanno scatenato una vera e propria caccia al tesoro per completare la raccolta dei 24 personaggi, da inserire nel raccoglitore a forma dell’astronave Star Destroyer, e dei 7 personaggi rari. Tra l’altro la ricerca dei personaggi, spiega una nota, ha contagiato sia i bambini che i loro genitori, i parenti e gli amici tutti coinvolti nella ricerca dei personaggi che permettessero di completare la collezione, tanto che Esselunga ha organizzato anche sessioni di scambio ufficiali nei proprio negozi, che si sono aggiunte alle innumerevoli iniziative spontanee nate ovunque sul web.

E’ soddisfatto Enrico Grani, presidente e ceo di Grani & Partners: «Non avrei mai immaginato – spiega – in modo razionale, perché l’istinto mi aveva donato il classico brivido che ogni tanto mi capita di sentire, che da un semplice prototipo strano e a forma di fungo, che avevo visto un giorno, in mezzo alle centinaia di altri prodotti, in una delle nostre fabbriche di fiducia in Cina, si sarebbe generato un fenomeno con una risonanza tale. Ringrazio prima di tutto Brand Loyalty ed Esselunga che per primi hanno colto la forza di questo progetto, poi tutto il team di Grani & Partners che, come sempre accade, ha reso poi possibile la concretizzazione della mia idea». Aggiunge: «Siamo un’azienda che lavora moltissimo con prodotti destinati ai bambini, facciamo parte del Gruppo Preziosi che ha come core business la vendita dei giocattoli. Sappiamo che spesso i genitori si lasciano condizionare volentieri dai propri figli quando questi manifestano apertamente le loro preferenze per un giocattolo piuttosto che un altro. Ci aspettavamo che questo prodotto supportato dai personaggi Star Wars della Disney insieme all’ottima organizzazione dell’iniziativa realizzata da Brand Loyalty e soprattutto con la grande forza di comunicazione di Esselunga, avrebbero scatenato l’interesse dei bambini. Davvero però non ci aspettavamo un successo come quello che si è registrato, abbiamo ricevuto telefonate di amici e conoscenti che ci dicevano di aver dovuto cambiare le abitudini di spesa per inseguire i Rollinz».

La Grani & Partners, azienda modenese fondata nel 2002, con sede a Bastiglia, è di proprietà della famiglia Grani tramite la società finanziaria La Portile per il 40% e per il 60% della Giochi Preziosi. Ha circa 80 dipendenti e un fatturato nel 2017 di 41.7 milioni di euro.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.