In attesa dei risultati
In attesa dei risultati

Modena, 8 ottobre 2018 - Un doppio sì avrebbe sicuramente dato vita al nuovo Comune unico di Montecreto e Lama. Ma così non è stato. Se a Lama, infatti, i sì si sono imposti in quattro seggi su cinque (l’unico che ha scelto di rimanere ‘indipendente’ è stato quello della Santona, il più lontano), a Montecreto ieri in tarda serata la situazione era diversa: i no, infatti, l’avevano spuntata – anche se per soli 32 voti –, facendo pendere in modo decisivo la bilancia da una parte: la fusione – per ora – non si può fare.

LEGGI ANCHE Fusione Comuni 2018, vincono i sì. Ro e Berra saranno Riva del Po. Nasce Tresignana?

E’ meglio parlare di stallo piuttosto che di definitivo abbandono del progetto perché – spiegano dall’Appennino – in questi casi il referendum ha carattere consultivo, e quindi non si può dire con assoluta certezza che questa sia la pietra tombale sulla fusione. Vero è, però, che la consuetudine è quella di ascoltare la cittadinanza, e quindi il percorso che porterebbe all’ente unificato si fa molto più tortuoso. Ora con ogni probabilità la palla passerà ai consigli comunali, che decideranno in che modo procedere.

LEGGI ANCHE Fusione Comuni 2018, pioggia di no a Malalbergo, Baricella, Castenaso e Granarolo