Berardi esulta dopo il gol segnato su rigore
Berardi esulta dopo il gol segnato su rigore

Modena, 2 maggio 2021 - Il Sassuolo 'incastra' l'Atalanta sull1-1 e l'Inter è campione d'Italia 2020/2021. Grazie a questo risultato la squadra nerazzurra conquista il 19° scudetto della sua storia con 4 giornate d'anticipo. La certezza matematica del trionfo arriva proprio grazie alla frenata della Dea, unica quadra che poteva ancora raggiungere la squadra di Antonio Conte. 

Al Mapei, per i bergamaschi è una giornata all'insegna delle delusioni: finisce in dieci contro dieci e dopo un rigore fallito da Muriel: al gol di Gosens risponde Berardi. La squadra di Gasperini viene anche agguantata dal Milan al secondo posto a quota 69 punti. L'avvio di gara è quasi tutto a favore della Dea che prova subito ad alzare la pressione nella metà campo avversaria, ma al 25' i bergamaschi restano in inferiorità numerica per l'espulsione di Gollini che travolge in uscita Boga un paio di metri fuori dall'area. Il match rischia di cambiare volto, pero' la squadra di Gasperini non risente dell'episodio e al 33' passa con il solito Gosens, che s'inserisce sul tocco di Malinovskiy e fa 1-0.

Ad inizio ripresa arriva il pareggio del Sassuolo grazie ad un altro episodio di giornata: Toloi stende Traore in area, Pairetto assegna il rigore e Berardi fa 1-1. Poco più tardi i neroverdi troverebbero anche il raddoppio, ma un fuorigioco di partenza di Raspadori vanifica la rete di Locatelli. Ad un quarto d'ora dalla fine ennesimo episodio della sfida, con Muriel che viene atterrato in area da Marlon causando il rigore per i bergamaschi e l'espulsione che ristabilisce la parità numerica. Lo stesso Muriel va dal dischetto ma si lascia ipnotizzare da Consigli, che inchioda il risultato finale sull'1-1. Un pari che consente all'Inter di festeggiare con anticipo la conquista del titolo nazionale



Sassuolo Atalanta 1-1: il tabellino

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli 7; Muldur 6 (41'st Toljan sv), Chiriches 6 (1'st Ferrari 5.5), Marlon 5, Kyriakopoulos 6; Obiang 5.5 (15'st Bourabia 6), Locatelli 6; Berardi 7, Traore' 6.5 (33' st Ayhan sv), Boga 6.5; Defrel 5.5 (1' st Raspadori 6). In panchina: Djuricic, Haraslin, Lopez, Magnanelli, Pegolo, Peluso, Rogerio. Allenaotre: De Zerbi 6.5. 
ATALANTA (3-4-2-1): Gollini 5.5; Toloi 5.5 (34'st Palomino sv), Romero 6, Djimsiti 5.5; Hateboer 5.5, de Roon 6, Freuler 6, Gosens 6.5; Pessina 6 (25'pt Sportiello 6), Malinovskyi 7; Zapata 6 (15'st Muriel 5). In panchina: Caldara, Ilicic, Kovalenko, Lammers, Maehle, Miranchuk, Pasalic, Rossi, Sutalo. Allenatore: Gasperini.
ARBITRO: Pairetto di Nichelino 6.
RETI: 32'pt Gosens, 6'st Berardi (rig).
NOTE: pomeriggio caldo, campo in perfette condizioni. Espulsi: al 22'pt Gollini per fallo su chiara occasione da gol, al 30'st Marlon per doppia ammonizione. Al 31'st Consigli para un calcio di rigore a Muriel. Ammoniti: Marlon, Chiriches, Locatelli, Obiang, Ferrari, Djimsiti. Angoli: 4-4. Recupero: 2'; 3'.