I giocatori del Sassuolo festeggiano la vittoria (foto LaPresse)
I giocatori del Sassuolo festeggiano la vittoria (foto LaPresse)

Empoli, 30 aprile 2017 - Il Sassuolo passeggia sull’Empoli e vince senza problemi contro i toscani, ancora in piena bagarre per non retrocedere. Peluso, Matri e Duncan vanno in gol per i neroverdi; gli azzurri di Martusciello avevano pareggiato con Pucciarelli su rigore, ma poi non sono mai più riusciti a mettere in difficoltà gli emiliani. E così i padroni di casa sciupano un match-ball salvezza visto la contemporanea sconfitta del Genoa e il pari del Crotone.

L’incubo per l’Empoli si materializza al 19’ quando Peluso va in vantaggio. Passano neanche 5 minuti e l’Empoli pareggia. Ricci, in piena area, tocca la palla su un colpo di testa di Tello: rigore. Pucciarelli dal dischetto per il momentaneo pari. La difesa azzurra però ha qualche problema di concentrazione: lancio di Aquilani, Bellusci inciampa su Barba, Berardi se ne va e serve Matri per il facile raddoppio.

Nel finale del primo tempo Pucciarelli ha la possibilità di pareggiare ma non sfrutta l’occasione: Consigli è bravo a bloccare il tiro. Ci si aspetterebbe un Empoli diverso nella ripresa, più rabbioso e a caccia di quei punti che regalerebbero un vero e proprio passaporto per la salvezza. Il Milan pareggia col Crotone, ma questo non scuote gli azzurri. Anzi, al 12’ Duncan ha tutto il tempo di fermare la palla, mirare l’angolino e far partire un missile rasoterra che si infila a fil di palo. Skorupski stavolta non può niente sulla botta del mediano neroverde. Martusciello gioca la carta Maccarone, ma il Sassuolo dà la sensazione di controllare senza nessun problema il doppio vantaggio. L’Empoli ci prova e il Sassuolo non fa altro che aspettare e provare a ripartire. Nella lunga serie di angoli azzurri Consigli si esalta sul colpo di testa di Barba, poi para anche su Pucciarelli e Krunic. Finisce così, con la vittoria del Sassuolo e la paura che torna ad aleggiare in casa Empoli.