Politano esulta dopo il gol
Politano esulta dopo il gol

Sassuolo, 12 maggio 2018 -  Impresa del Sassuolo in casa dell'Inter, battuta per 2-1. Sciagurata sconfitta casalinga per nerazzurri che gettano al vento le chances di accedere alla Champions League. Di Politano nel primo tempo e di Berardi nella ripresa le due reti che fanno piangere San Siro. A rendere meno amaro il passivo, la seconda rete in serie A di Rafinha nel finale. Nel primo quarto d'ora è l'Inter a chiudere il Sassuolo nella propria metà campo, senza però essere pericolosa per Consigli, anche grazie alla buona tenuta dei tre difensori centrali emiliani.

Al 24' sono gli ospiti a passare in vantaggio grazie ad un colpo di genio di Politano, il quale su di una punizione dal limite sfrutta il salto della difesa avversaria, fa passare il pallone sotto i piedi di Skriniar e infila la palla nella porta difesa da Handanovic. L'Inter prova a rimediare soprattutto con delle sortite centrali, ma i neroverdi sono molto solidi grazie alla coppia di mediani Magnanelli-Missiroli. Ci prova Rafinha con un tiro da fuori al 35', ma Consigli para in due tempi. Il portiere emiliano è strepitoso poco dopo anche su di una conclusione di Perisic deviata in corner.

Sul finire del primo tempo l'arbitro annulla giustamente una rete a Icardi per un fuorigioco di partenza e a tempo ormai scaduto Consigli compie un vero miracolo su Icardi, al termine di una splendida combinazione tra Brozovic-Perisic e l'attaccante argentino. Nella ripresa Sassuolo si gioca la carta Karamoh per Candreva e preme sempre più forte sull'acceleratore. Con Icardi in un paio di occasioni i nerazzurri si presentano pericolosissimi in area piccola, ma la difesa del Sassuolo è brava e fortunata, con Consigli che si supera in alcuni grandi interventi.

Il Sassuolo dal canto suo non rinuncia a dei rapidi contropiede e in uno di questi trova addirittura il 2 a 0 con Berardi, il quale dal limite fa partire un tiro strepitoso che si spegne alle spalle di un incolpevole Handanovic. A tenere accese le speranze del popolo nerazzurro ci prova l'ex Barcellona Rafinha, che con un ottimo diagonale rasoterra da fuori area, manda la palla prima sul palo interno e poi in rete. L'Inter è scatenata e chiude in area il Sassuolo in un nervosissimo finale, ma Icardi non è assolutamente in giornata e si divora letteralmente la rete del pareggio, con la difesa emiliana miracolosa in un altro paio di occasioni (eroico Acerbi in scivolata su Eder). Dopo sei minuti di recupero e dopo altri due strepitosi recuperi il Sassuolo porta a casa la vittoria contro un Inter incapace di sfruttare le tantissime occasioni da gol.

 

Inter- Sassuolo, rivivi i momenti salienti della partita: clicca quiSerie A, risultati e classifica

Tabellino:

Inter-Sassuolo: 1-2 (0-1).
Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Ranocchia (31' st
Borja Valero), Skriniar, D'Ambrosio; Vecino (26' st
Eder), Brozovic; Candreva (13' st Karamoh),
Rafinha, Perisic; Icardi. (27 Padelli, 46 Berni, 2
Lopez, 21 Santon, 25 Miranda, 29 Dalbert, 5 Gagliardini, 99
Pinamonti). All.: Spalletti.
Sassuolo (3-5-2): Consigli; Lemos (42' st Letschert), Acerbi 6.5, Dell'Orco 6; Adjapong 5.5, Missiroli 6,
Magnanelli, Duncan, Rogerio; Berardi (34' st Ragusa), Politano (26' st Babacar). (70 Marson, 77 Pegolo, 38
Ferrini, 6 Mazzitelli, 8 Biondini, 22 Frattesi, 29 Cassata, 10
Matri, 17 Pierini). All.: Iachini.
Arbitro: Abisso di Palermo.
Reti: nel pt 25' Politano; nel st 27' Berardi, 35' st Rafinha.
Angoli: 16-2.
Recupero: 1' e 6'.
Espulsi: nessuno.
Ammoniti: Berardi e Brozovic per gioco falloso, Lemos per
comportamento antisportivo.
Spettatori: 66.876.