Giuseppe Iachini, allenatore del Sassuolo (Ansa)

Reggio Emilia, 6 maggio 2018 – La serie A è un profumo da assaporare a pieni polmoni. L’olimpo del calcio è un eden che il Sassuolo vedrà anche nella prossima annata agonistica. Con la vittoria odierna i neroverdi si sono salvati matematicamente, e potranno vivere senza grossi patemi d’animo gli ultimi due incontri della stagione. Questa sera gli emiliani volevano vincerla, e ci sono riusciti grazie ad una perla di Matteo Politano.
Angolo di Sensi, la zuccata di Acerbi si spegne sul fondo. La conclusione di Adjapong è lontanissima dalla porta (FOTO).

I nerovedi devono togliere per infortunio Dell’Orco, l’esterno si tocca il ginocchio prima di uscire, al suo posto entra Peluso. Solo Sassuolo sul taccuino, tenta Politano, palla fuori. Gran spunto di Berardi, dopo aver smarcato un paio di avversaria, conclude ma Viviano è pronto. L’azione continua, palla ancora a Berardi, rovesciata per Sensi, stavolta sulla bordata c’è la deviazione di un difensore. Sul finale di tempo Viviano si oppone a Duncan. Il primo tempo è tutto qua. Nella ripresa la zuccata di Peluso finisce sul fondo. Si vede anche la Samp, sul corner da destra, Consigli esce di pugno. Peluso rimedia un giallo, era diffidato, salterà la prossima partita sul campo dell’Inter. Vicinissimi al gol i neroverdi: angolo di Sensi, Politano tira un missile, sulla traiettoria c’è Viviano che devia oltre la traversa. Berardi è caparbio nel credere in un possesso palla andando in pressing sui giocatori doriani, l’azione prosegue con Duncan, Politano elude il fuorigioco e da posizione impossibile imbuca sul secondo palo.

Nelle ultime partite al Mapei l’attaccante ha sempre segnato, cinque gol consecutivi a Napoli, Benevento (2), Fiorentina e oggi alla Sampdoria. Poco dopo è uscito sfinito fra gli applausi di tutto lo stadium di fede neroverde. La dirigenza nel frattempo si sfrega le mani, il valore dell’attaccante sta aumentando sempre di più e nel prossimo mercato non mancheranno le pretendenti. Si rifarà sotto il Napoli che lo voleva già nella sessione di gennaio. Prova la giocata incredibile Beradi, la conclusione da quasi centrocampo è parata da Viviano.
Sarà serie A pure l’anno prossimo. Davanti c’è però un’estate in cui cambieranno tante cose. Il patron Squinzi potrebbe dar vita ad un nuovo progetto sportivo.

Il tabellino

Sassuolo 1
Sampdoria 0

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Lemos, Acerbi, Dell’Orco (19’pt Peluso); Adjapong, Missiroli, Sensi, Duncan, Rogerio; Berardi (37’st Ragusa), Politano (28’ st Babacar). A disp: Pegolo; Letschert, Cassata, Frattesi, Biondini, Magnanelli, Mazzitelli, Pierini, Matri. All.: Giuseppe Iachini.
SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Andersen, Sala; Barreto (1’st Ramirez), Torreira, Linetty; Praet (34’st Stijepovic), Quagliarella (20’st Caprari), Kownacki. A disp: Belec, Tozzo, Ferrari, Regini, Strinic, Capezzi, Verre, All.: Marco Giampaolo
Arbitro: La Penna
Assistenti: Passeri e Mondini
Marcatori: 23’ st Politano
Ammoniti: Peluso, Ramirez

Per seguire la diretta clicca qui - Serie A, risultati e classifica live