Sassuolo (Modena), 19 agosto 2018 - Comincia col botto il ‘nuovo’ Sassuolo di De Zerbi. Battendo l’Inter, roba già vista, e stupendo per approccio e piglio. Decide Berardi, che all’Inter si voleva vicino e l’Inter aveva già punito, ma decide soprattutto la voglia. Il rigore con il quale Berardi decide fa la differenza, ma la differenza la fa un Sassuolo che non smette mai di opporsi ai neroverdi e un Inter che protesta non senza ragione – ci sarebbe un rigore anche per i nerazzurri – ma fa poco (Icardi nel primo tempo, de Vrji nel finale) per ribaltare il verdetto a sorpresa che il Sassuolo vuole di più.

Aggreendo alto, palleggiando e verticalizzando e anche rischiando, ovvio, ma passando all’incasso quando meno te lo aspetti. Ad azzerare il gap scritto del pedigree, e a gonfiare le vele del vascello di De Zerbi, cui Squinzi ha affidato il nuovo corso. Traendone, almeno ad oggi, il massimo.

Il tabellino
Sassuolo-Inter 1-0
Sassuolo: Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Bourabia (64' Sensi), Magnanelli, Duncan; Berardi, Boateng (84' Babacar), Di Francesco (74' Boga). All De Zerbi (Pegolo, Satalino; Sernicola, Dell’Orco, Adjapong, Djuricic, Locatelli, Matri, Odgaard)
Inter: Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Miranda, Dalbert (46' Perisic); Vecino, Brozovic (86' Karamoh); Politano, Martinez (68' Keita), Asamoah; Icardi. All. Spelletti (Padelli; Ranocchia, Skriniar, Vrsaljko, Gagliardini, B.Valero, Candreva)
Arbitro: Mariani di Aprilia (Carbone, Ranghetti, q.u.Di Paolo)
Reti: 27' rig. Berardi (S)
Note; ammoniti Duncan (S), Rogerio (S), Miranda (I), Vecino (I), Sensi (S)
Clicca qui per le statistiche della partita