L'esultanza del Sassuolo (Ansa)
L'esultanza del Sassuolo (Ansa)

Modena, 23 maggio 2021 - De Zerbi saluta in gloria il suo ormai ex Sassuolo. Gli uomini in neroverde vincono 2-0 sulla Lazio di mister Inzaghi, che si avvicina alla fine del contratto dopo aver fallito l'obiettivo Champions, e si interroga sul proprio futuro. La squadra emiliana  perde però  la qualificazione in Conference League per la differenza reti a sfavore rispetto alla Roma.

La differenza l'hanno fatta Eurogol di Kyriakopulos al 10' e il raddoppio su rigore al 78' di Berardi. Per gli emiliani la 38esima di Serie A aveva ancora valore, nella sfida a distanza con i giallorossi per l'ultimo posto in Europa. Invece Inzaghi, dal futuro incerto ma certo dell'Europa League e del sesto posto, chiude con le assenze dei big: Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile. Prima del fischio di inizio, un minuto di silenzio per la tragedia del Mottarone. Gli emiliani portano a casa il primo tempo, sugellato dal gol dell'1-0 di Kyriakopulos, la prima rete del greco in Italia con un mancino dalla lunga distanza al 10'. I biancocelesti perdono al 18' Correa per infortunio, al suo posto entra Fares e cambia marcia alla squadra: Inzaghi passa alla difesa a quattro, copre meglio gli spazi e riparte palla al piede, a dispetto di un Sassuolo che aveva inizialmente imposto il suo gioco.

Considerate le tante assenze e le poche motivazioni, la Lazio disputa una buona prima frazione mentre i neroverdi, pur vicini al raddoppio sempre con Kyriakopulos, pensano piu' a difendere il risultato. Nella ripresa Muriqi si divora clamorosamente due occasioni del pareggio, spedendo altissimo un tiro facile e fuori un colpo di testa. Il greco, invece, sciupa la sua prestazione con due gialli nel giro di dieci minuti, lasciando al 61' i suoi in dieci uomini. Al 78' Berardi chiude i conti segnando il raddoppio su calcio di rigore, assegnato dall'arbitro Prontera per il fallo di Parolo su Caputo. Nel finale due grandi parate di Strakosha e il miracolo di Parolo negano tre volte la rete a Caputo. La vittoria non basta al 
Sassuolo per conquistare l'accesso alla prossima Conference League

Sassuolo Lazio 2-0: il tabellino

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli 6; Toljan 6 (30' st Ayhan sv), Ferrari 6, Chiriches 6, Kyriakopulos 6.5; Lopez 6 (30' st Bourabia sv), Locatelli 6; Berardi 7, Djuricic 6.5 (12' st Traore 6), Boga 5.5 (17' st Rogerio 6); Defrel 6 (12' st Caputo 6.5). In panchina: Pegolo, Marlon, Peluso, Muldur, Obiang, Haraslin, Raspadori. Allenatore: De Zerbi 6.5.

LAZIO (3-5-2): Strakosha 6; Marusic 6, Parolo 5.5, Radu 6; Lazzari 6 (41' st Armini sv), Akpa Akpro 5.5 (35' st Moro sv), Leiva 6 (35' st Escalante sv), Cataldi 5.5 (42' st Bertini sv), Lulic 6; Correa sv (18' pt Fares 6), Muriqi 5. In panchina: Reina, Alia, Patric. Allenatore: Inzaghi 5.

ARBITRO: Prontera di Bologna 6.

RETI: 10' pt Kyriakopulos; 33' st Berardi (rig.).

NOTE: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni.

Espulso: Kyriakopulos, al 16' st, per doppia ammonizione.

Ammonito: Parolo. Angoli: 3-3. Recupero: 1'; 3'.

 

Sassuolo Lazio 2-0, rivivi qui la partita