Pugliese di Altamura, Francesco Caputo ha cominciato dai Dilettanti (Toritto e Altamura, dal 2005 al 2007) una carriera che oggi dice, tra i pro, 450 presenze e 189 gol. Ha giocato con Noicattaro, Bari, Salernitana, Siena, Entella ed Empoli, guadagnandosi l’etichetta di bomber di provincia. Con il Bari, con cui ha debuttato in A nel 2010, ha vinto un campionato di B nel 2009, facendo il bis a Siena nel 2011 e il tris ad Empoli nella stagione 201718, al termine della quale ha vinto anche, con 26 gol, la classifica dei cannonieri della serie cadetta. Al Sassuolo è arrivato nell’estate del 2019 per 7,5 milioni di euro, i 21 gol del 201920 ne fanno, ad oggi, il neroverde che ha segnato di più in una stagione tra serie A e B, e proprio quei 21 gol gli sono valsi, lo scorso ottobre, la ‘prima’ in nazionale, dove ha giocato due gare segnando un gol e diventando, a 33 anni, il debuttante azzurro più ‘anziano’ tra i rmarcatori.