La 2ª B del liceo Muratori di Modena, che ha vinto con la miglior recensione (FotoFiocchi)
La 2ª B del liceo Muratori di Modena, che ha vinto con la miglior recensione (FotoFiocchi)

Modena, 17 maggio 2016 - «I ragazzi hanno dimostrato anche quest’anno una grande capacità di analisi e di scrittura. Le loro recensioni sono stupefacenti». Ancora una volta la giuria del Teatro in Classe, l’iniziativa realizzata da Ert e il Resto del Carlino in collaborazione con Conad, ha ricoperto di elogi i giovani critici che, per il settimo anno consecutivo, si sono misurati con gli spettacoli messi in scena dalle compagnie che animano le stagioni dei teatri modenesi. Penna alla mano, hanno preso appunti, li hanno ‘tradotti’ sulla carta e dati alle stampe, come veri giornalisti. IL VIDEO  LE FOTO

E, lunedì sera, sono stati valutati da una giuria di esperti che ha decretato i vincitori.

Il premio per la miglior rubrica, sarebbe a dire la miglior riflessione sull’attualità dello spettacolo recensito, è andato alla 5ª E del liceo Sigonio di Modena. I ragazzi hanno analizzato Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller, dimostrando un’ottima conoscenza dell’autore. Il premio (un computer portatile che sarà a disposizione della scuola) è stato consegnato dalla responsabile di Carlino Modena Barbara Manicardi, che ha lodato tutti i partecipanti all’iniziativa. Il premio per la miglior recensione, invece, è andato alla 2ª B del liceo Muratori di Modena, che ha scritto un accurato articolo su Fedra. Ha detto Gianluigi Covili, direttore Nordiconad consegnando il premio: «Investire sulla cultura fa bene al futuro. Ne beneficia l’intera società». Premiati anche gli studenti del liceo Pico di Mirandola, protagonisti, insieme al loro territorio, della grintosa rinascita della Bassa dopo le scosse di terremoto di quattro anni fa. Prima della premiazione, grandi applausi per due cortometraggi del mitico Buster Keaton musicati dal vivo da Lucio Bruni e Cesare Vincenti.