Marco Baruffaldi alla batteria
Marco Baruffaldi alla batteria

Castelfranco Emilia (Modena), 5 novembre 2018 - Sabato sera Marco Baruffaldi, il giovane rapper antibullismo affetto da sindrome di Down, ha conquistato anche i giudici del talent show ‘Tu si que vales’, trasmesso in prima serata su Canale 5. Tutti e quattro, nessuno escluso.

Tanto che Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammucari e Rudy Zerbi, oltre a votare all’unanimità per il passaggio del turno di Marco, davanti alla sua storia si sono visibilmente commossi, assieme ad Iva Zanicchi e a Belen Rodriguez. Il giovane castelfranchese, già invitato in diverse trasmissioni televisive e in tante scuole per parlare di bullismo e della vicenda vissuta in prima persona, ha prima cantato il suo brano ‘Siamo diversi tra noi’, che da mesi spopola da mesi su You Tube e che è ormai diventato un inno antibulli.

Poi, dopo aver raccontato le violenze subite anni fa a scuola da parte di compagni e persino da un insegnante di sostegno, è stato accompagnato nuovamente sul palco da Gerry Scotti e ha letto una sua poesia scritta da lui per sua madre, scomparsa prematuramente. Insieme a Marco, in trasmissione, c’era anche suo padre Arnaldo, sempre al suo fianco. E oltre ai quattro ‘sì’ dei giudici, il ragazzo ha ottenuto un consenso del 98% dal pubblico a casa, volando così nelle semifinali del talent.