Bednorz
Bednorz

ENTRAMBI titolari, entrambi vittoriosi, entrambi migliori in campo nelle rispettive selezioni nella giornata d’esordio della Final Six di VNL a Chicago. Ma se Maxwell Holt è un pilastro degli Stati Uniti da ormai un quinquennio e anche alle Olimpiadi della prossima estate a Tokyo sarà difficile pensarlo fuori dal sei più uno titolare, Bartosz Bednorz, già escluso dell’ultima ora al Mondiale italiano del 2018 (poi vinto dalla Polonia), è tutt’altro che una certezza della nazionale di Heynen e anzi, con tutta probabilità sarà escluso dalle convocazioni per il pre-olimpico di agosto. Il talentino è stato tra i protagonisti assoluti della sua squadra, vittoriosa 3-2 sul Brasile (Bruno e Lucas in panchina dopo i primi tre set) con 18 punti di Bednorz chiamato anche a schiacciare il pallone del match point. Maxwell Holt invece è stato il trascinatore degli americani nella vittoria per 3-1 sulla Francia rimaneggiata: 17 punti con ben 8 muri e 2 ace. Ruoli importanti nella vittoria anche per Christenson, regista lucido e presente a muro, e Anderson, che pur non in una serata trascendentale in attacco (518) è riuscito a piazzare ace nei momenti decisivi .

Intanto oggi il coach modenese Paglialunga della nazionale femminile gioca la finale delle Universiadi contro la Russia

a.t.