Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Boccaccini sfida da ex: "Ci giochiamo tanto"

Il difensore del Carpi parla della gara di sabato sul difficile campo di Ravenna "E’ il momento di dare un segnale per avvicinarci ai playoff"

Matteo Boccaccini ex del Ravenna
Matteo Boccaccini ex del Ravenna
Matteo Boccaccini ex del Ravenna

Al "Benelli" di Ravenna da avversario non ci ha mai giocato. Un motivo in più per Matteo Boccaccini, che sabato da ex guiderà la difesa dell’Athletic Carpi nella prima delle due sfide che valgono una stagione. Con la maglia dei giallorossi romagnoli il difensore bolognese ha vissuto una stagione e mezzo in Lega Pro, condita da 46 gettoni e una rete, con i playoff disputati con Luciano Foschi in panchina nel 2019 facendo fuori anche il Vicenza al primo turno. "A Ravenna mi sono trovato bene – racconta – e ho lasciato tanti amici fra i giocatori e anche fra i tifosi. Mi aspetto una bella accoglienza, perché per me è stato un anno e mezzo positivo. Sicuramente meglio la prima stagione, l’anno scorso purtroppo non siamo riusciti a centrare la salvezza ma sono cresciuto molto. Ho solo buoni ricordi di Ravenna".

La gara è uno spartiacque del Carpi, scivolato senza giocare a -4 dai playoff. "Peccato per la sosta forzata per via del Covid – prosegue Boccaccini – anche se il virus è alle spalle e non ha lasciato segni. Volevamo dare continuità alla prestazione con l’Aglianese dove è mancato solo il risultato, perché dopo la gara vergognosa di Milano con l’Alcione abbiamo dominato, con almeno 6 occasioni da gol nei primi 45’. Ora è il momento di dare un segnale, la gara di Milano ci ha fatto capire che solo andando ai mille allora possiamo fare punti: ci attendono 5 gare una peggio dell’altra, contro le due che si giocano la C, la terza della classe, il Ghiviborgo che si deve salvare e una diretta rivale playoff come il Seravezza. Con Ravenna e Rimini si giochiamo tanto in 4 giorni, vincere al "Benelli" dove non c’è riuscito nessuno sarebbe una bella iniezione di fiducia".

Oggi dovrebbe arrivare l’ufficialità, ma sabato Ravenna-Carpi sarà posticipata dalle 15 alle 17 su richiesta della Questura romagnola, probabilmente visti gli incidenti avvenuti fra tifosi all’andata al termine del 5-5 del "Cabassi". Anche ieri Walker, Tosi e Carrasco hanno lavorato a parte, mentre la febbre ha messo fuori causa Bruno. Tutti in gruppo i 5 negativizzati.

Davide Setti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?