Grande successo tecnico, e spettacolare, per la serata di giovedì sera al Campo Scuola di Modena, dove la Fratellanza ha organizzato una Tac (Test atletico certificato), che è stato quanto di più vicino alla normalità si sia visto nelle ultime settimane, con prove che assomigliano sempre più a gare vere...

Grande successo tecnico, e spettacolare, per la serata di giovedì sera al Campo Scuola di Modena, dove la Fratellanza ha organizzato una Tac (Test atletico certificato), che è stato quanto di più vicino alla normalità si sia visto nelle ultime settimane, con prove che assomigliano sempre più a gare vere e proprie. Lo dimostrano le prove disputate in corsie affiancate, senza più la corsia di mezzo vuota, e l’alta affluenza di partecipanti, che come da protocollo hanno affrontato le diverse prove rispettando le norme vigenti, pur raggiungendo prestazioni tecniche interessanti. Nei 100 metri femminili, vittoria in casa per la velocista Eleonora Iori che, in prima batteria, è scesa sotto i dodici secondi, siglando il crono di 11“95: vittoria gialloblù anche nell’unica gara di mezzofondo della giornata, gli 800 metri in corsia, che hanno visto primeggiare il giovane Alessandro Pasquinucci, miglioratosi rispetto alle prestazioni precedenti, abbassando di circa mezzo secondo il crono fatto registrare proprio nelle uscite precedenti.

Nelle altre gare la parmense Giulia Vettor si è imposta nei 400, davanti alla modenese Elena Pradelli, capace del personale. Nel salto con l’asta, vittoria per la campionessa italiana Allieve Indoor 2020 Giulia Cassanelli con la misura di 3.40 metri, mentre nel salto in lungo Samuele Campi ha realizzato il miglior salto all’ultimo tentativo, e Costanza Gavioli si è imposta tra le ragazze: nelle altre gare, da segnalare l’ennesimo record personale nei 400, per Alessandra Morandi in 56"48.

m.c.