Quotidiano Nazionale logo
14 mar 2022

Calanca, un’altra gara da leader Bottalico è sempre raddoppiato

Partita complicata per Raffini che deve fare a sportellate con Fort e Dall’Osso, due avversari tosti

Raffini contende un pallone
Raffini contende un pallone
Raffini contende un pallone

FERRETTI 6. Bagatti lo ripropone da titolare dopo 2 gare in cui si era affidato a Ballato e risponde presente. Da brividi un paio di rinvii coi piedi nei primi 45’, attento a terra su Cortesi, Melli e ancora Cortesi.

GHIZZARDI 6,5. In una gara bloccata trova spazio per un paio di percussioni che mettono il Mezzolara in difficoltà.

ALDROVANDI 6,5. Uno svarione che potrebbe costare caro rimediato da Calanca, ma anche tanti anticipi su un avversario di chili e centimetri come Granado.

CALANCA 7. Altra gara da ’mvp’ dopo quella condita con l’assist contro il Progresso. Non sbaglia un pallone, la ciliegina è la chiusura ’monstre’ su Granado a inizio ripresa su cui esulta come fosse un gol (e fa bene). Nel finale un problema al solito ginocchio lo costringe al cambio. (43’st Boccaccini sv).

TOSI 6,5. Preferito a Montebugnoli a sinistra, rende pan per focaccia alla velocità di Cortesi e non toglie mai la gamba.

LORDKIPANIDZE 5,5. Atleticamente ha alzato i giri del motore, ma viaggia troppo spesso ancora a vuoto.

BOTTALICO 5. Raddoppiato costantemente, non riesce mai a gestire palla abbassandosi davanti alla difesa e si prende anche un giallo che costringe Bagatti a toglierlo quando la battaglia si fa incandescente. (21’st Dipinto 6. Ci mette la solita positività nel duello con Faggi). MURO 5,5. Troppo impreciso per poter fare la differenza con la sua qualità, meglio quando si accentra in regia al posto di Bottalico.

VILLANOVA 6. Gli manca sempre un mezzo centimetro per fare la giocata vincente, ma l’unica occasione la produce lui.

RAFFINI 5. Gioca 94’ spalle alla porta a fare a sportellate con Fort e Dall’Osso che fanno valere la superiorità numerica e vincono quasi tutti i duelli aerei. Dura la vita da centravanti in una gara del genere.

CARRASCO 5,5. Un paio di cambi di passo potrebbero "spaccare" la linea bolognese, ma gli manca il guizzo e si perde per strada. (29’st Sivilla sv). Davide Setti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?