Carpi-Cosenza 1-1,
Carpi-Cosenza 1-1,

Carpi (Modena), 6 ottobre 2018 - Il Carpi si fa riacciuffare dal Cosenza. Finisce 1-1 allo stadio Cabassi tra gli emiliani e i calabresi, in un terreno bagnato da una pioggia battente. Fabrizio Castori schiera le due punte Mokulu e Migliorini. Il primo tempo va in archivio sullo 0-0, una partita fisica e con tanti contrasti.

Succede tutto nella ripresa quando gli uomini di Castori vanno in vantaggio con Pasciuti dopo solo due minuti dal fischio della ripresa del signor Pillitteri della sezione di Palermo. Il numero 19 biancorosso insacca alle spalle di Sarrocco servito da un bell’assist di tacco di Mokulu.

Durante la seconda frazione di gioco, Garritano e soci si rendono pericolosi in più occasioni dalle parti di Colombi, senza tuttavia riuscire a concretizzare. Il pareggio però è nell’aria: arriva infatti a un minuto dalla fine del tempo regolamentare quando Jaime Baez segna da posizione defilata.

Un pari, quindi, che sa di beffa per il Carpi. Il Cosenza, dal canto suo, non ha demeritato. La compagine emiliana continua a navigare nelle acque agitate della zona salvezza. La truppa di Castori tornerà in campo, dopo la sosta, la prossima giornata sul campo dell’Ascoli.

LEGGI ANCHE Risultati e classifica - La partita minuto per minuto

 

Il tabellino

Carpi-Cosenza 1-1

Carpi (4-4-2): Colombi; Pachonik, Suagher, Poli, Buongiorno; Jelenic, Sabbione, Di Noia (26’st Mbaye), Pasciuti; Arrighini (37’st Machach), Mokulu (29’st Saric). A disp. Serraiocco, Frascatore, Concas, Giorico, Piscitella, Ligi, Vano, Romairone, Wilmots. All. Castori.

Cosenza (4-3-1-2): Saracco; Corsi, Dermaku, Idda, D’Orazio; Verna (33’st Baez), Bruccini, Garritano; Mungo; Maniero (25’st Baclet), Di Piazza (17’st Tutino). A disp. Cerofolini, Palmiero, Perez, Varone, Legittimo, Bearzotti, Anastasio, Pascali. All. Braglia.

Arbitro: Pillitteri di Palermo

Reti: 2’st Pasciuti, 44’st Baez