Al centro Roberto De Zerbi
Al centro Roberto De Zerbi

Sassuolo – E’ arrivato in neroverde con un anno di ritardo. Già l’anno scorso le strade del Sassuolo e di Roberto De Zerbi si erano incontrate, la dirigenza sassolese scelse Bucchi. Stavolta sarà il tecnico bresciano a guidare gli emiliani nell’annata 2018/2019: “Grazie alla mia ex società - le parole del tecnico - e al presidente, sono felicissimo di venire qua, anche con un anno di ritardo. Nel 2017 avevo dato parola ad altra squadra, sono felice, la scelta che ha fatto il Sassuolo combacia con la mia. Ho scelto di venire qua, non voglio fare la comparsa, non voglio sedermi su una panchina tanto per farlo, ma cercherò di essere utile, rispettando quanto è stato fatto in passato. Sosterrò con forza e passione e la mia idea, ci siamo trovati subito con l’amministratore delegato, non c’è stato mai nessun dubbio per fare parte di questa società”.

De Zerbi nei primi tempi dovrà convivere con la recente squalifica di tre mesi: “Vivrò gli allenamenti alla stessa maniera, personalmente li guido in maniera passionale. Patteggiando la sentenza avrei avuto due giornate di squalifica, non mi sono adeguato e accontentato come potevo fare. Sono obbligato ad accettare la sentenza ma non la condivido. Non vado al compromesso per andare in panchina prima”.

Con la squalifica non potrà andare in panchina per tanti mesi: “Il mio modo di vivere gli allenamenti sarà sempre lo stesso, li guido in maniera passionale, per le partite ci organizzeremo con qualcuno del mio staff”.

Si apre un nuovo ciclo, stanno cambiando tanti calciatori: “Il Sassuolo continuerà ad avere la mentalità della squadra che ha vinto tante volte a San Siro. Proveremo a giocarcela con tutti partendo dalla volontà di fare la partita. Berardi spero rimanga, mentre Boateng sarà il nostro valore aggiunto”.

Il calciatore ex Milan è stato preso e verrà presentato domani nella sede sassolese della Mapei: “E’ un calciatore di qualità, quelli con le sue caratteristiche vanno sempre messi in campo. E’ maturo ed intelligente, può fare diversi ruoli”.

Con De Zerbi riparte un nuovo ciclo, molto interpreti probabilmente saranno diversi rispetto al recente passato. Domani parte ufficialmente la nuova stagione, potrebbe non esserci Acerbi ad un passo dalla cessione alla Lazio.