Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Che batosta per la Primavera a Sassuolo

sassuolo

5

spal

2

: Vitale, Flamingo, Zenelaj, Paz Blardon, D’Andrea (87’ Kumi), Mata (68’ Forchignone), Aucelli (87’ Leone), Miranda, Samele, Toure, Abubakar. All. Bigica

SPAL: Magri, Bugaj, Breit, Csinger (72’ Saio), Yabre (46’ Saiani), Meneghini, Sperti, Markhiyev (66’ Orfei), Boccia, Puletto (85’ Fiori), Puletto, Ellertsson (66’ Traore). All. Mandelli

Arbitro: Luciani di Roma 1 Marcatori: 23’ aut. Breit, 28’ e 71’ Flamingo, 34’ Ellertsson, 69’ Samele, 75’ Puletto, 94’ Forchignone

Note: ammoniti Breit e Boccia

Non è una semplice sconfitta, ma una vera e propria mazzata quella rimediata dalla Spal nella ventisettesima giornata del campionato Primavera 1. La squadra di Mandelli infatti perde 5-2 sul campo del Sassuolo, e contemporaneamente il Lecce supera il Napoli nello scontro diretto in Salento. Questo significa che i biancazzurri precipitano a -7 dal Lecce, con speranze di agganciare il treno playout evidentemente ridotte ai minimi termini. La gara prende immediatamente una brutta piega per la Spal, che nel giro di cinque minuti – a cavallo tra il 23’ e il 28’ – subisce l’uno-due micidiale del Sassuolo. I neroverdi passano in vantaggio con un autogol di Breit sugli sviluppi di una punizione di Mata e raddoppiano con Flamingo che risolve una mischia in area. La Spal accorcia le distanze con un colpo di testa di Ellertsson, nella ripresa però il Sassuolo assesta altri due colpi nel giro di un paio di minuti che mettono definitivamente ko la Spal. Le reti di Samele e il rigore trasformato da Flamingo chiudono di fatto i conti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?