Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

Dopo l’Inter Abiuso ritorna alla base

La società nerazzurra non l’ha riscattato: il 19enne campione d’Italia Primavera andrà in ritiro con la prima squadra di Tesser

18 giu 2022
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia
Fabio Abiuso, 19 anni, ha giocato l’ultima stagione nella Primavera dell’Inter, con cui si è laureato campione d’Italia

Dopo aver lui stesso confessato di un incontro con il Modena la scorsa settimana, Andrea Seculin si avvicina sempre più ai gialli. Classe ‘90, il portiere ex Chievo ha giocato gli ultimi sei mesi proprio nel campionato di C nello stesso girone del Modena con la maglia della Pistoiese (fu tra l’altro protagonista nell’1-0 ai gialli, seppur non decisivo ai fini della salvezza dei toscani), prima ha vestito la maglia della Spal in B.

Le parti hanno trovato un accordo di massima, è probabilmente solo questione di tempo ma il Modena pare abbia trovato il vice-Gagno o, chissà, un portiere con esperienza in cadetteria da alternare all’estremo difensore di Montebelluna. Con l’arrivo di Seculin, Narciso diventerebbe il terzo e rimarrebbe uomo-spogliatoio visto che per lui si sono aperte le strade di un rinnovo alla soglia dei 42 anni.

La giornata di ieri è stata calda anche per quanto riguarda Fabio Abiuso. Ricorderete, il ragazzino 19enne lanciato dal Modena due stagioni fa e cresciuto nella Primavera dell’Inter, campione d’Italia qualche settimana fa. I nerazzurri, però, non hanno riscattato Abiuso nonostante il diritto a farlo entro le 19 di ieri sera. A questo punto, i gialli dovranno trovare la soluzione migliore per un ragazzo con ottime prospettive, mostrate pure in quel di Milano. Nel frattempo, lo accoglierà in ritiro.

E poi, alle porte del fine settimana, c’è il solito valzer delle punte sulle quali Davide Vaira sta muovendosi. I colloqui col Monza si infittiscono per Davide Diaw, non siamo ancora vicinissimi però alla chiusura dell’affare perché ballano diversi soldi in tema di ingaggio (non poco pesante) dell’attaccante. Ma filtra ottimismo, il Monza non chiude le porte come invece sembra voglia fare per Ciurria, il quale vorrebbe provare a giocarsi le sue chance in serie A. E allora il Modena tiene monitorato La Gumina e continua sognare Massimo Coda, chissà che l’arrivo a Lecce di Ceesay non possa aiutare ad alleggerire le richieste dei salentini.

Con il Monza si parla anche di Mazzitelli, ex Sassuolo. Nelle idee canarine c’è naturalmente quella di ricercare un vice-Gerli, con caratteristiche diverse rispetto a quelle del metronomo di Tesser per dare varietà al gioco. Petriccione resta un nome della lista. Nelli e Rabiu verso il prestito, stessa sorte per il rientrante Maggioni. Due idee per la difesa: l’ex Spal Vicari e Camporese, reduce da una buona stagione a Cosenza. Ad ogni modo, stiamo entrando nel vivo. Per la prima settimana di luglio e il ritiro di Fanano il Modena vorrà fare già buona parte delle operazioni.

Alessandro Troncone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?