NEL FINE settimana potrebbero sbloccarsi alcune panchine dei dilettanti. Per lunedì è atteso l’annuncio del Fiorano, che dopo il no a Soliera ha in pole Alessandro Semeraro. Ieri il tecnico ha avuto un ultimo incontro con la Folgore Rubiera, ma salvo nuovi colpi di scena dovrebbe dire di sì al progetto del presidente Iacaruso. Roberto Cantaroni è stato sondato nelle ultime ore dall’Arcetana, che anche in caso di ko nella finale playoff con La Pieve comunque ha buone chance per essere ripescata in Eccellenza. In Prima è il momento di pensare al futuro in casa Monteombraro, dopo il ko in semifinale playoff con la Vianese. «E’ davvero dura da mandare giù - spiega il presidente Maurizio Predieri - ma comunque la prossima settimana ci troveremo con gli altri soci per programmare il futuro. L’unica certezza è che si è chiuso il rapporto con il d.s. Albericci e che stiamo cercando un nuovo direttore sportivo (si era parlato di Ippolito ex Solierese, ndr). Su mister Zanasi e il suo staff non vi so ancora dire nulla». A Maranello due nomi: Lodi Rizzini (ma se sale col Levizzano rimane) e Bernabei, ormai ex San Damaso. Nel Reggiano dopo la grande rimonta salvezza confermato il tecnico carpigiano «Gino» Perrotta a Novellara, mentre cerca panchina Gigi Recchia, fermo da due anni per motivi famigliari dopo la conquista nel 2017 dello scudetto provinciale Juniores con la United Carpi.

d.s.