Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

Highlanders inarrestabili: sono di nuovo campioni

I ragazzi dell’Under 13 di Andrea e Alexander Covi battono tutte le big al Torneo ’Bottacin’

5 mag 2022
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo
Foto di gruppo per i ragazzi che sono riusciti a conquistare nuovamente il titolo

Davide batte ancora Golia. Ennesimo successo per la formazione di rugby giovanile dei Coach Andrea Covi e Alexander Covi. L’obiettivo, domenica 1° maggio, era il più importante e storico torneo mono giornata di rugby giovanile: il 40° Torneo ’Bottacin’ organizzato dal Petrarca Padova. Tutte le squadre più forti d’Italia si sono date appuntamento: Benetton, Milano, Roma, Parma, Prato, Rovigo, Padova, solo per citarne alcune, ed è per questo che la vittoria di questo torneo è universalmente riconosciuta come la conquista del titolo italiano di categoria. Fra queste, assieme a Parma, a difendere i colori dell’Emilia Romagna c’erano gli Highlanders, squadra giovanile salita alla ribalta nazionale ormai dal 2018 e che ha visto ingrandire esponenzialmente la propria base, anche in periodo di pandemia: sono infatti tre gli impianti in cui si allenano questi giovani rugbisti, nella sede storica di Formigine, nel campo di Casalgrande e, da settembre 2021, anche in quello del quartiere Sacca di Modena. Il movimento ’giallo nero’ degli Highlanders ormai è conosciuto e rispettato nell’intero circuito italiano della pallovale e l’occasione di ben figurare non è stata sprecata. Infatti, mentre per i piccoli dell’Under 7 il torneo era giustamente non competitivo (e tutti sono stati vincitori), gli Highlanders ottengono un dodicesimo posto con l’Under 9 ed un impressionante quarto posto con l’Under 11, che per una meta non è riuscita ad acciuffare l’accesso alla finale. Però è la regina delle categorie, come è stata definita dalla stessa organizzazione del torneo, l’Under 13, a regalare le maggiori soddisfazioni. Qui gareggiavano infatti i ragazzi allenati da Andrea Covi ed Alexander Covi, ben conosciuti per essere i Campioni in carica, detenendo il titolo dell’ultima edizione. Il loro torneo è stato esemplare, con il maggior numero di mete fatte e la miglior differenza punti, si è subito capito che i campioni si sarebbero impegnati al massimo. E così è stato, vinta la semifinale contro Milano, nella finale contro Roma, all’interno dell’emozionante cornice dello stadio del Petrarca Padova, gli Highlanders hanno segnato 6 mete agli avversari, senza subirne neppure una. Gioia grande per un risultato che ha il sapore della conferma, con i complimenti degli avversari e di tutti i dirigenti. Tante le attestazioni di stima ricevute dai ragazzi e dagli allenatori, provenienti da tutte le società presenti, che ripagano il movimento Highlanders del duro lavoro svolto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?