Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Il beniamino Nimir vuole restare Pesa il maxi contratto di Leal

29 mag 2022
alessandro trebbi
Sport
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani
Nimir Abdel Aziz e, dietro, Giani

di Alessandro Trebbi

Mentre il tempo stringe perché si concluda in un verso o nell’altro la trattativa tra Giuseppe Vinci e Catia Pedrini, sembra che da un punto di vista tecnico entrambe le parti abbiano la stessa idea, corroborata anche dalla volontà dei giocatori. Uno in particolare, Nimir Abdel Aziz, che dopo aver esercitato il buy out a gennaio é stato letteralmente conquistato e travolto dall’ambiente modenese che lo ha già eletto a proprio beniamino. L’olandese vuole rimanere, ne sono al corrente sia Andrea Sartoretti sia la proprietà subentrante. Al contrario tanto Vinci quanto l’attuale proprietà vorrebbero sgravarsi del contratto di Yoandy Leal, circa 1,8 milioni di euro lordi da mettere a bilancio per due stagioni. Riuscirà in questo piano, Modena Volley, riprendendosi un Tommaso Rinaldi ancora sfortunato e fermo ai box ma che a ottobre sarà pronto per un ulteriore salto di qualità? L’impegno é comune mentre per il resto pare cambierà poco e niente rispetto alla stagione appena conclusa, sia per ciò che concerne i giocatori sia per quanto riguarda staff tecnico e dirigenziale.

Giani vincente. Al primo match sulla panchina della Francia, seppure un’amichevole, il ‘Giangio’ ha centrato un 3-0 sull’Olanda di Roberto Piazza. "Un’atmosfera incredibile – ha raccontato il ct parlando degli oltre 5000 spettatori della nuova Arena di Poitiers –, così come incredibile è stato giocare davanti a Laurent Tillie, l’ex ct, siamo molto amici. Con solo due allenamenti insieme il match ha già dato indicazioni interessanti".

Palapanini e Reggio. La neo promossa Reggio Emilia é in cerca di un palasport adatto alla SuperLega, il PalaBigi infatti non é omologabile. E se fosse proprio il PalaPanini?

Tomasini. Non ci sarebbero divergenze con lo staff tecnico alla base dell’addio tra Modena Volley e Andrea Tomasini. Una scelta strategica diversa che probabilmente verrà chiarita in sede di presentazione del suo sostituto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?