Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

"Il destino ha ridato ciò che ci aveva tolto"

Tesser: " C’era un rigore su Scarsella, inesistente quello che ci hanno fischiato contro. Non avevo mai visto con una rete del portiere..."

Partite così lasciano il segno. Attilio Tesser nella sua ormai lunghissima carriera di allenatore probabilmente una partita così non l’aveva vinta mai, e i segni della tensione si leggono sul suo volto al suo arrivo in sala interviste. "Ve lo confermo, una gara vinta nel recupero con un gol su rilancio del portiere non mi era mai capitata.... La mia espulsione? Ho solo espresso la mia felicità...".

Il tecnico canarino viene subito in qualche modo... stuzzicato sui rigori e lui certamente non le manda a dire. "I rigori? Vogliamo parlare di quello netto non dato su Scarsella nel primo tempo? Poi quello assegnato all’Imolese era inesistente". Inevitabile allora una domanda sulle polemiche scatenate oltre Secchia su un Modena in qualche modo favorito dagli arbitraggi, ma qui il tecnico di Montebelluna mantiene un certo aplomb, anche se con una puntina di risentimento: " Bisogna ricominciare a parlare solo di calcio, e comunque oggi qui al Braglia ci sono stati fatti e non sospetti".

E allora si parla di calcio, e Tesser analizza una gara sofferta che alla fine il Modena ha meritato di portare a casa: "Intanto direi che con quel gol incredibile di Gagno il destino ci ha restituito qualcosa...: Ad ogni modo nel primo tempo siamo partiti bene, abbiamo costruito più di una palla gol, e l’Imolese il primo pericolo ce l’ha creato al quarantesimo. Bastava che o il tiro uscito di un soffio di Tremolada o la traversa clamorosa di Minesso fossero stati gol che la gara prendeva una piega diversa. Devo però riconoscere agli avversari di aver giocato una partita molto ordinata e non rinunciataria". Dopo pochi minuti del secondo tempo i primi cambi: " Avevamo iniziato la ripresa tutt’altro che bene, le sostituzioni le ho fatte per guadagnare metri sul campo, ed effettivamente con Duca e Giovannini abbiamo alzato il baricentro". Un piccolo appunto alla squadra per non aver concretizzato una ripartenza che poteva sfruttare il 2 a 0: " Era una situazione favorevole che avremmo dovuto concretizzare, si poteva chiudere la gara. Poi l’episodio del rigore, e il loro portiere che nel recupero ha negato la seconda rete a Pergreffi, prima della incredibile rete di Gagno".. Come a Pistoia, il Modena nei primi minuti ha dato l’impressione di giocare con una certa tensione, ma qui Tesser ribatte con decisione: "Assolutamente no, anzi nel primo tempo abbiamo fatto meglio rispetto al secondo. Mi ripeto, se avessimo sbloccato la partita nelle occasioni che abbiamo avuto all’inizio sarebbe cambiato tutto". Qualcuno gli chiede se questa cavalcata gli ricorda quelle che fece con la Cremonese, e qui il tecnico è lapidario: "Di promozioni parlo solo quando arrivano, adesso pensiamo alla prossima gara e basta".

Alessandro Bedoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?