LE UFFICIALITÀ da lunedì, ma da viale Monte Kosica arrivano le prime indiscrezioni. Il Modena sta facendo di tutto per blindare la porta e il reparto difensivo, su richiesta di mister Zironelli. Sembra ormai cosa fatto per l’ingaggio dei prossimi tre portieri: saranno due giovani, il classe ‘97 Riccardo Gagno ex Ternana e...

LE UFFICIALITÀ da lunedì, ma da viale Monte Kosica arrivano le prime indiscrezioni.

Il Modena sta facendo di tutto per blindare la porta e il reparto difensivo, su richiesta di mister Zironelli. Sembra ormai cosa fatto per l’ingaggio dei prossimi tre portieri: saranno due giovani, il classe ‘97 Riccardo Gagno ex Ternana e Francesco Pacini, 24enne di proprietà del Novara ma protagonista a Teramo nell’ultima stagione; a loro sarà affiancato, nel ruolo di chioccia, Antonio Narciso, vecchia conoscenza modenese.

Spunta un nome nuovo per la difesa. Si tratta di Andrea Ingegneri, 27enne centrale che lascerà Palermo, dove aveva firmato un contratto fino al 2021, trovando, però, pochissimo spazio. Ingegneri potrebbe, dunque, approdare sotto la Ghirlandina a serie C acquisita, nel corso della prossima settimana si darà l’affondo decisivo. Per lui esperienze a Pordenone, Cesena, Bassano e Bologna, tra le altre.

Profilo ideale per la difesa a 3 di Zironelli, reparto che sarà completato da Giovanni Zaro, a un passo dalla firma.

A centrocampo dentro Lorenzo De Grazia e spazio al riscatto di Pietro Messori, per il quale il Modena verserà 15mila euro nelle casse del Formigine.

Il ruolo di metronomo potrebbe essere riservato a Gianluca Laurenti, pronto a lasciare il Vicenza e riabbracciare Zironelli.

Calda la pista che porta a Marco Beccaro, centrocampista offensivo che Zironelli ha già conosciuto a Mestre (18 reti in 34 partite nell’anno della promozione in C) e che vorrebbe riportare alla sua corte.

Sfuma la suggestione Luca Zamparo: il bomber ex Reggio Audace è stato tesserato dal Parma ed è stato girato in prestito al Rimini fino al 30 giugno 2020.

a.t.