GIULIANO MACCHITELLI
Sport

La città sprinta Corrimutina, il grande giorno

Oltre 5mila le pettorine per l’evento podistico amatoriale che propone due percorsi alternativi in centro storico da 5 e da 11 chilometri

La città sprinta Corrimutina, il grande giorno

La città sprinta Corrimutina, il grande giorno

Il centro storico di Modena ritorna ad ospitare Corrimutina (al via alle 9.30 in via Emilia), tradizionale, grande festa del podismo amatoriale e non competitivo rivolta a tutta la cittadinanza ed in particolare agli alunni degli istituti scolastici. I partecipanti saranno per qualche ora i protagonisti assoluti di una bella mattinata di sport e aggregazione. Perché correre fa bene ed è bello, farlo insieme lo è ancora di più. Sarà una festa, non una competizione, ma nel nome della sana pratica sportiva; ognuno potrà scegliere se camminare o correre, se fare 5 o 11 chilometri, magari portando orgogliosamente lo stendardo della scuola di appartenenza o usando i bastoncini da nordic walking. Non possono certo mancare i podisti ’di lungo corso’, esperti, che potranno guardare i mille e mille sorrisi dei giovani e magari far vedere loro come si corre su strada, sapendo che ben presto li dovranno invece rincorrere...

Ci saranno i giovanissimi nelle loro carrozzine spinte da mamma e papà, e tutti abbiamo la speranza che magari fra qualcuno dei podisti in erba si troverà, chissà, un futuro campione di maratona… in effetti anche Stefano Baldini aveva iniziato con questo genere di corse, accompagnato da papà e fratelli. Duomo, Ghirlandina, via Emilia, Corso Canalgrande, Palazzo Ducale sono solo alcune tappe della fatica dei tanti ’runners’ modenesi. Sono stati venduti oltre 5mila pettorali, ma è possibile iscriversi anche stamattina fino quasi alla partenza; saranno 150 i volontari impiegati a presidiare il percorso, supportati dall’indispensabile aiuto della polizia municipale. A CorriMutina contribuiscono tutte le realtà della corsa sul territorio: Aic, Uisp e CSI, Modenacorre.it (sito da cui è possibile scaricare gratuitamente le foto e i video), Croce Rossa (che fornirà l’assistenza medica), Atl.Ghirlandina (che ha organizzato ininterrottamente Corrimodena e Corrimutina dal 1980) e Pod.Interforze. Starter il sindaco Giancarlo Muzzarelli; non mancherà l’assessora allo Sport Grazia Baracchi che ha sempre sostenuto in modo importante, come la Fondazione di Modena, questa grande manifestazione veramente per tutti.

Non hanno fatto mancare il patrocinio la Provincia e il Coni regionale. Grazie agli sponsors (Coop, Casa Modena, CRM, Krycar, Consorzio marchio storico Lambruschi, Avis e Decathlon) al termine della corsa a ciascun partecipante verrà consegnato il ristoro ed un marsupio personalizzato, oltre ad un buono spesa del valore di 5 euro. Premi speciali a supporto della didattica sono previsti per le scuole (28, tre in più rispetto allo scorso anno) e le società podistiche più numerose.