Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Leal il primo nella lista dei possibili partenti Ngapeth e Rossini nel gruppo dei ’blindati’

Sartoretti lavora freneticamente per consegnare al più presto il sestetto titolare in vista della prossima stagione

15 giu 2022
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso
Yoandy Leal, il cubano ha un contratto particolarmente costoso

Intanto Andrea Sartoretti è freneticamente al lavoro per allestire la squadra del prossimo anno, e ovviamente la prima cosa da mettere a punto è il sestetto titolare. Sicuri Bruno e Ngapeth, sicuro Rossini anche se non si sa che col ruolo di titolare o di gran maestro per un giovane, mancano da definire le altre pedine.

Yoandy Leal. Pur ammettendo un’ipotesi di conferma per farlo giocare da opposto, la sensazione è che Leal sia pronto ad andarsene. Modena non vuole confermarlo dopo un finale di stagione nel quale il cubano prima si è fatto squalificare poi non ha giocato le ultime due partite, in ballo ci sono anche una multa o comunque una riduzione di stipendio per la stagione 2021-22 e due stagioni, le prossime, nelle quali una Modena comunque ambiziosa non vuole più spendere tutti quei soldi (si parla di circa 900mila euro lordi) per lo schiacciatore di Cuba. Dove potrebbe andare? Una meta potrebbe essere lo Ziraat Ankara, c’è chi dice che il giocatore voglia ancora andare a Piacenza (anche lì manca un opposto), potrebbe inserirsi un’ipotesi Milano che sta corteggiando a turno Lucarelli, Zaytsev e probabilmente anche Leal, appunto.

Le conferme. Bruno Rezende ha personalmente confermato sui social la sua presenza il prossimo anno a Modena, Earvin Ngapeth ancora no e dal francese non sono ancora arrivate parole pubbliche nei confronti di Catia Pedrini, fatto strano per colei che lo ha portato in Italia. I due rimarranno, molto probabilmente rimarrà anche Daniele Mazzone, Rossin, da definire la posizione di Dragan Stankovic. In entrata. Sartoretti ha parlato chiaramente di Tommaso Rinaldi come secondo o terzo schiacciatore, mancano però un opposto titolare e almeno un altro martello. I nomi sono i soliti: Weber, Patry (in uno scambio con Leal?) e Pinali, in questo ordine di gradimento e di probabilità nel ruolo di opposto, mentre alla mano non è impossibile la conferma di un Van Garderen. Anche Federici potrebbe arrivare come libero ad affiancare Rossini.

Le altre. Perugia ha confermato ieri il cambio della guida tecnica: in panchina Anastasi al posto di Grbic. Cormio ha invece fatto intendere che Zaytsev non rientra più nei piani tecnici della Lube, che punterà su Garcia. Lo ‘Zar’ andrà a Milano? Trento di fatto confermerà il sestetto di quest’anno col cambio del libero, idem per la Sir Safety Perugia che cambierà Anderson con Semeniuk.

Alessandro Trebbi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?