Un Vital Heynen che non cerca scuse, quello che commenta una sconfitta impronosticabile, che lo ha costretto per due set consecutivi, secondo e terzo, a esaurire i time out prima di quota 12. Una Perugia un po’ in difficoltà, è la prima domanda? "Un po’ in difficoltà è una definizione non corretta – commenta– perché non siamo mai entrati nel match. Vero, abbiamo iniziato bene, ma per dieci minuti, poi Modena ha preso in mano la partita e il nostro attacco non è più riuscito a fare punti. Anche senza guardare i numeri, è sicuramente la peggior partita in attacco della stagione". E ha ragione Heynen, perché i numeri dicono 39% di positività con ben 12 errori diretti dall’attacco, una sorta di ecatombe. "Anche quando, come nel terzo set, abbiamo fatto bene la fase di muro e difesa, non siamo riusciti a concretizzare. E senza attacco a pallavolo non vinci". Poi gli elogi a Modena: "Dall’altra parte della rete Modena ha giocato in maniera eccellente. Loro non devono vincere e si vede, hanno giocato con gioia. Per noi vincere è una necessità, eravamo sotto pressione, non siamo mai stati presenti". Infine il focus si sposta sul match di martedì prossimo: "Lo svantaggio è stato perdere 3-0, il vantaggio è che abbiamo ancora una settimana: sarà una bella sfida ma non impossibile, dobbiamo vincere 3-0 o 3-1 e poi conquistare il golden set. Vogliamo pensare in grande".

a.t.