Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

Mai visto un Modena vincere così tanto

A 5 turni dalla fine, sono 24 i successi in 33 gare, di cui 17 in trasferta. Meglio dei gialli di De Biasi, Ulivieri, Mascalaito e Galbiati

Mosti con Minesso alle sue spalle, grandi protagonisti sabato a Pesaro
Mosti con Minesso alle sue spalle, grandi protagonisti sabato a Pesaro
Mosti con Minesso alle sue spalle, grandi protagonisti sabato a Pesaro

Vincere è fondamentalmente l’unica cosa che conta. Frase che attribuiamo ad un mito del nostro calcio come Giampiero Boniperti. Farlo, condendo il tutto con risultati da record regala al tutto un sapore speciale, particolare ed è quello che sta continuano a fare il Modena in una stagione che sta assumendo contorni incredibili. Innanzitutto, la vittoria di Pesaro è la tredicesima ottenuta lontano dal "Braglia" in 17 gare, è questo è un primo record che il club canarino può tranquillamente annotare sul proprio almanacco e tra l’altro mancano ancora due partite per aggiornare i numeri. Quasi come se giocare lontano da Modena avesse sempre dato una spinta maggior agli uomini di Tesser che, in effetti, escluso il Mapei Stadium hanno sempre potuto contare su stadi quasi sempre a favore grazie alla nutrita presenza dei tifosi.

Dicevamo, questa squadra sta bruciando tappe, frantumando record e scrivendo pagine di storia. Ne sono una testimonianza chiara anche i 24 successi complessivi in campionato, dato che in quel di Modena nessuno abbia mai visto. Facendo un rapido cammino nel passato e prendendo ad esempio le annate trionfali o simil delle varie formazioni del Modena, ci si accorge che un numero così alto di successi mai è stato toccato. Nel 201819, in D, il Modena rinato dalle ceneri chiude con 21 vittorie. Nel 200102, nel testa a testa con il Como per il ritorno in B dopo 38 anni, il Modena di De Biasi ne vince 20, e l’anno precedente in C (da primo in classifica) sempre De Biasi ne conquista 22. Sono "appena" 18, invece, le vittorie di Ulivieri nella stagione 8990 ma quel campionato era composto da 18 squadre così come quello del 198585 quando il Modena di Mascalaito chiude in vetta col Parma anche in quel caso con 18 vittorie. Alla guida di Galbiati, sono 21 i successi conquistati dal Modena promosso in B nel ‘75 in un girone a 20 squadre.

E non dimentichiamo che Tesser aveva già battuto un primo, grande, record prima della fine del 2021 eguagliando e poi superando la striscia di 8 vittorie consecutive appartenente a Gianni De Biasi, striscia poi allungata fino a 14 e diventata addirittura la migliore di sempre della Serie C. Ecco, a voler essere puntigliosi mancherebbe la ciliegina sulla torta e sappiamo tutti quale sia. Che sia una naturale conseguenza di tutti questi numeri? Forse. Toccherà al campo dire se questa stagione oltre ad essere già entrata nei libri delle statistiche del calcio italiano, entrerà pure nella storia del Modena.

Alessandro Troncone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?