Continua a correre il Modena di Mignani in questa prima settimana di lavoro dopo la lunga inattività. I canarini hanno effettuato ieri la loro seconda giornata d’allenamenti allo stadio Bragli. Lo ha raccontato Pergreffi, la fatica si fa sentire e ritrovare la condizione non sarà semplice. Le due settimane che anticipano la vera e propria preparazione estiva (al via dopo ferragosto) saranno fondamentali per presentarsi...

Continua a correre il Modena di Mignani in questa prima settimana di lavoro dopo la lunga inattività. I canarini hanno effettuato ieri la loro seconda giornata d’allenamenti allo stadio Bragli. Lo ha raccontato Pergreffi, la fatica si fa sentire e ritrovare la condizione non sarà semplice.

Le due settimane che anticipano la vera e propria preparazione estiva (al via dopo ferragosto) saranno fondamentali per presentarsi nelle migliori condizioni ai nastri di partenza di un campionato che si preannuncia serratissimo e intenso. Lì dove il Modena dovrà vedersela con pretendenti già alla carica e con intenzioni decisamente serie.

Il Padova che ha confermato Mandorlini e con un Paponi in più, Triestina, lo stesso Carpi che seppur rivoluzionato lotterà come sempre ha fatto e la variabile Ternana, pronta a fare un balzo nel girone B secondo le primissime indicazioni.

Il mercato sarà, inevitabilmente, decisivo in tal senso. In casa Modena, nonostante gli arrivi di Pergreffi e Mignanelli, non è ancora decollato e la sensazione è che qualcosa possa davvero muoversi solo a ridosso della finestra che aprirà la campagna trasferimenti a settembre. Da Reggio Calabria, oltre alla pista ormai nota che porta al nome di Simone Corazza, parlano di un interessamento del Modena nei confronti di Alberto De Francesco. Centrocampista, 25 anni, autore di 15 presenza con la maglia granata e nel mirino anche di altri club come Turris e Mantova. Matteassi, come accade spesso di questi tempi, avrebbe chiesto informazioni all’entourage del giocatore riguardo una eventuale disponibilità al trasferimento che, dal canto dello stesso De Francesco, sarebbe gradito. Possibile, ma al momento indecifrabile, che il nome di 25enne romano sia stato inserito all’interno di un discorso più ampio dove regna sovrano il cartellino di Simone Corazza, sempre prima scelta in attacco per Matteassi e il Modena. Ma i giorni più caldi, e questo ormai pare assodato, del mercato canarino saranno quelli successivi a ferragosto, quando si inizierà davvero a delineare la formazione chiamata a lottare per qualcosa di ben più ambizioso di un ottavo (o nono) posto in classifica.

a.t.