Il tiro angolato di Giacomo Raspadori che sigla il definitivo pareggio sul punteggio di 2 a 2
Il tiro angolato di Giacomo Raspadori che sigla il definitivo pareggio sul punteggio di 2 a 2
CONSIGLI 7. Tiene in partita il Sassuolo nel momento più difficile con una paratona su Manaj. Si ripete nel finale su Nzola MULDUR 4,5. In difficoltà sistematica su Reca, cui concede metri per esaltarsi e soprattutto tutto lo spazio che serve per servire Manaj che sblocca (1’ s.t. Toljan 6. Attento e puntuale) AYHAN 5,5. Comincia bene, poi si perde. Il vantaggio spezzino nasce da un sui...

CONSIGLI 7. Tiene in partita il Sassuolo nel momento più difficile con una paratona su Manaj. Si ripete nel finale su Nzola

MULDUR 4,5. In difficoltà sistematica su Reca, cui concede metri per esaltarsi e soprattutto tutto lo spazio che serve per servire Manaj che sblocca (1’ s.t. Toljan 6. Attento e puntuale)

AYHAN 5,5. Comincia bene, poi si perde. Il vantaggio spezzino nasce da un sui rinvio sghembo, gli imbarazzi su Manaj e lo spazio che lascia a Nzola in avvio di ripresa ne confermano il pomeriggio difficile.

FERRARI 6. Ha il suo daffare a tenere a bada Nzola, e se la cava soprattutto con il mestiere. Il meno inguardabile di una linea difensiva che concede di tutto.

KYRIAKOPULOS 5,5. Frettoloso e impreciso. Più a suo agio quando il Sassuolo si rovescia nella metà campo spezzina alla ricerca del raddoppio, che non a chiudere Gyasi.

FRATTESI 4,5. Un suo blitz in avvio per poco non spacca la gara. Si ferma lì: il resto è una lite continua con Maggiore e poca attenzione alla fase difensiva. (41’ s.t. Harroui s.v. Dentro nel finale)

LOPEZ 6. Regia didascalica e poco verticale per il regista neroverde, che questa volta non stupisce ma, almeno lui, è (quasi) sempre dove serve.

HENRIQUE 5. Parte bene, poi si eclissa (1’ s.t. Raspadori 7,5. In 45’ due gol e un palo. La baracca neroverde, al Picco, la salva Giacomino)

BERARDI 6,5. Centra un legno al 2’, sbaglia un pallone non da lui 10’ dopo a ridosso della porta spezzina, prende una fraccata di botte senza mollare un metro, e rianimando il Sassuolo sotto di due. Leader.

SCAMACCA 6. Una traversa prima, un offside dopo gli tolgono il quarto gol consecutivo. Ma se servito a dovere, il ‘centravantone’ il suo lo fa sempre.

DEFREL 6. Non ha spazi dentro i quali liberare la corsa, trova comunque il modo di suggerire a Berardi, che spreca nel primo tempo, e nel secondo a Raspadori la rete che rianima il Sassuolo. (23’ s.t. Boga 5,5. Al rientro, mostra ruggini evidenti: non brillantissimo)

s. f.