SI È chiuso con la vittoria di Simone Campedelli, in coppia con Tania Canton (nella foto l’auto), il 40° Rally Città di Modena, partito quest’anno con un elenco iscritti da grandi firme fissato con ben 127 adesioni suddivise fra le tre tipologie di gare: rallystorico, rally moderno e regolarità sport. La gara per vetture moderne è stata una gara avvincente, che già dalle prime battute del sabato ha avuto un notevole livello agonistico e che ha visto un’appassionante...

SI È chiuso con la vittoria di Simone Campedelli, in coppia con Tania Canton (nella foto l’auto), il 40° Rally Città di Modena, partito quest’anno con un elenco iscritti da grandi firme fissato con ben 127 adesioni suddivise fra le tre tipologie di gare: rallystorico, rally moderno e regolarità sport. La gara per vetture moderne è stata una gara avvincente, che già dalle prime battute del sabato ha avuto un notevole livello agonistico e che ha visto un’appassionante sfida fra il vincitore a bordo della Ford Fiesta e il reggiano Antonio Rusce, navigato da Sauro Farnocchia, giunto poi secondo come nel 2018 su Skoda Fabia. Terzo un bravo Marcello Razzini, che ha dovuto contenere il carpinetano Gianluca Tosi. Nella top ten ha concluso sesto il sassolese Riccardo Gatti con Moreno Toni, ottavo il fioranese Alex Beggi, affiancato da Filippo Alicervi, decimo il prignanese Manuel Milioli con Silvia Maletti. Sempre nel rally moderno da segnalare la vittoria di classe per i fratelli di Tonino e Sandro Di Marco, su Peugeot 106 1.6 N2, per il pavullese Francesco Arati, su Renault Clio 2.0 N3, per i prignanesi Uber Basenghi e Tamara Geti, con una Fiat 600, per i palaganesi Matteo Lusoli e Giacomino Mucci, su Renault Clio A7, i modenesi Paolo Zanni e Maurizio Casari, su Clio super 1.6 cc, per i sassolesi padre e figlio Schenetti, Peugeot 208 R2, per il sassolese Matteo Lamecchi, Renault Clio R3, i sassolesi Stefano Turrini e Marco Aldini, Citroen Saxo Racing start plus. Nella gara storica grande vittoria per il maranellese Lorenzo Gilli, in coppia con Simone Giorgio, sulla fida Ford Sierra Cosworth. Il driver della Corse, incontrastato dominatore della gara modenese delle ultime tre edizioni, ha così allungato nella classifica del Trofeo Rally di Zona. Il podio è stato completato dai veloci reggiani Andrea Tonelli e Roberto Debbi, con la Ford Escort, assieme ai toscani Giovanni Mori e Massimo Cesaretti, terzi classificati su BMW M3. Ottima vittoria di classe per il modenese Alessandro Bolzani, in coppia con Daniele Erriu a bordo della Peugeot 205 gti. corse ha poi conquistato la coppa di scuderie nel Rally Storico Di Modena. La gara di regolarità sport, che è stata penalizzata dall’annullamento di un terzo delle prove cronometrate previste, è stata vinta dai portacolori del Progetto Mite Giacomo Turri e Elisa Moscato, su Fiat 128.

Giampaolo Grimaldi