Raphaela Lukudo
Raphaela Lukudo
"Un compleanno diverso dal solito, un compleanno a Tokyo, un compleanno a cinque cerchi. I miei 27 anni olimpici". Così Rafaela Lukudo, modenese azzurra dell’atletica leggera, sui suoi social ha voluto raccontare un compleanno particolare, quello che due giorni fa, il 29 luglio, ha festeggiato al Villaggio Olimpico assieme agli altri atleti della...

"Un compleanno diverso dal solito, un compleanno a Tokyo, un compleanno a cinque cerchi. I miei 27 anni olimpici". Così Rafaela Lukudo, modenese azzurra dell’atletica leggera, sui suoi social ha voluto raccontare un compleanno particolare, quello che due giorni fa, il 29 luglio, ha festeggiato al Villaggio Olimpico assieme agli altri atleti della spedizione azzurra, corredando il post di alcune foto particolari scattate proprio all’interno del territorio riservato agli atleti a cinque cerchi.

Il programma di atletica leggera in questi Giochi olimpici è iniziato proprio nella giornata di ieri, con già belle soddisfazioni per gli italiani del mezzofondo e nell’alto con Tamberi. Raphaela, nata e cresciuta a Modena, tra pista di Castelfranco Emilia e Campo Scuola, dovrà aspettare giovedì 5 agosto prima di accendere la sua personale torcia olimpica nella staffetta 4x400 femminile.

Una staffetta che nutre ambizioni, stanti i record italiani frantumati a ripetizione e gli ottimi risultati internazionali tra cui spicca l’oro ai Giochi del Mediterraneo 2018 o il quinto posto mondiale indoor sempre nel 2018. La finalissima ovviamente è un obiettivo difficile da raggiungere, la concorrenza c’è ed è agguerrita, ma Raphaela e le sue compagne vogliono regalarsi la finale del 7 agosto.

Concentratissimo sul suo obiettivo Ludovico Fossali, che ha iniziato con la familiarizzazione riguardo la parete che ospiterà l’esordio assoluto dell’arrampicata sportiva ai Giochi: il trentino di nascita e vignolese d’adozione sa che può giocarsi le sue carte soprattutto se riuscirà a tenere fede alla sua fama mondiale nella specialità Speed.

Se chiuderà in testa la gara di velocità potrebbe resistere agli attacchi dei suoi avversari in Boulder e Lead e trovare un posto nella finalissima del 5 agosto.

a. t.