MONTALE 1 SASSUOLO 3 3 (2522 2025 2225 2225) EXACER MONTALE: Gentili 10, Saccani 3, Brina 11, Fronza 15, Botarelli 19, Rubini 3, Bici (L1), Pinali 10, Blasi, n.e. Stanev, Aguero, Altariva, Cioni, Venturelli (L2); all.: Tamburello. GREEN WARRIORS SASSUOLO: Busolini 5, Spinello 2, Salinas 12, Civitico 6, Antropova 33, Dhimitriadhi 11, Falcone (L1), Pasquino 3, Pelloni, Magazza, n.e. Zojzi, Aliata, Fornari, Ferrari; all.: Barbolini. . NOTE: Porte Chiuse, Durata set 26’ 27 27’ 25’ per un totale di 105’, Montale 71 su 89 (BS 11, Vinc. 3,...

MONTALE

1

SASSUOLO 3

3

(2522 2025 2225 2225)

EXACER MONTALE: Gentili 10, Saccani 3, Brina 11, Fronza 15, Botarelli 19, Rubini 3, Bici (L1), Pinali 10, Blasi, n.e. Stanev, Aguero, Altariva, Cioni, Venturelli (L2); all.: Tamburello.

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Busolini 5, Spinello 2, Salinas 12, Civitico 6, Antropova 33, Dhimitriadhi 11, Falcone (L1), Pasquino 3, Pelloni, Magazza, n.e. Zojzi, Aliata, Fornari, Ferrari; all.: Barbolini. .

NOTE: Porte Chiuse, Durata set 26’ 27 27’ 25’ per un totale di 105’, Montale 71 su 89 (BS 11, Vinc. 3, Muri 7, EP 13), Sassuolo 72 su 97 (BS 7, Vinc 10, Muri 12, EP 11).

Manca un punto, un singolo, maledetto punto, ma la Poule Promozione è decisamente alla portata della Green Warriors Sassuolo, bravissima a piegare una Exacer Montale coraggiosa, ma come sempre sfortunata, anche se mai doma, come testimoniano i parziali di una gara crudele, e spettacolare: ad una giornata dalla fine della prima fase, le sassolesi vantano sei punti di vantaggio, e due vittorie in più, del Futura Busto Arsizio, che avrà una gara in più da recuperare, ma che deve fare sei punti nelle ultime due partite a disposizione, sperando però, che la Green Warriors non faccia quel punticino che le manca, per la matematica qualificazione, magari proprio domenica prossima in casa con un Marsala che, calendario alla mano, è anch’esso ad un passo dalla qualificazione. Tutto alla fine ha girato al meglio per la squadra di un Enrico Barbolini piuttosto agitato in panchina, spesso costretto a scuotere a suo di urla le sue ragazze, che a tratti faticavano a tenere in mano una partita difficile, ben giocata da un Montale coraggioso nonostante le assenze improvvise di Lancellotti, per un colpo ad una spalla, ed Aguero, per un problema muscolare. Una partita quasi tutta giocata punto a punto, tranne le fasi iniziali di un primo set che, con Sassuolo sul 12-5, sembrava ormai indirizzato: Tamburello invece, pescava in panchina una ottima Pinali a dar man forte a Botarelli, e Montale ribaltava il parziale, andandosi a prendere un set che metteva paura a Sassuolo, anche perché l’andazzo proseguiva nel secondo set, con Montale avanti 11-7 prima che le sassolesi trovassero nella battuta, l’arma per scardinare la difesa delle padrone di casa, bravissime a sfruttare le centrali. Anche la Antropova entrava in partita, mentre il muro di Montale spariva, e soprattutto le nerofuxia si suicidavano nella terza frazione, commettendo un mare di errori punto, che consentivano a Sassuolo di andare davanti, e di rimanerci nel terzo set, e soprattutto nel quarto, quando Sassuolo diventava implacabile, nonostante il coraggioso ospite dell’Exacer di rimanere attaccata alla partita fino alla fine.

Riccardo Cavazzoni