Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 mar 2022

Sassuolo, la rimonta è possibile

L’anno scorso, a 8 giornate dalla fine, De Zerbi recuperò 11 punti dal 7° posto. Oggi è il distacco è di 6

23 mar 2022

Fin qua, nel 2022, è stato un Sassuolo da Champions, nel senso che in questo girone di ritorno solo Juventus (25), Napoli e Milan (24) hanno fatto più punti dei neroverdi. Adesso, con otto gare da giocare da qui a fine stagione, si tratterebbe di vedere se il ‘Sassuolo da Champion’s’ riesca ad agganciare non certo l’Europa delle prime quattro, ma quella che sarà garantita alla sesta e, con tutta probabilità, anche alla settima in classifica. Un miraggio? Forse, anche perché dista sei punti (la Lazio, settima, è a 49, il Sassuolo a 43) e tra i neroverdi e la squadra di Sarri c’è anche la Fiorentina, ma tanto vale provare a studiare la possibile road map. Ricordando, magari, quanto fatto dai neroverdi la scorsa stagione: allora come ora, il Sassuolo aveva 43 punti, ma l’eurotreno viaggiava decisamente più veloce e il settimo posto era 11 punti sopra, detenuto – a quota 54 – da quella Roma che il Sassuolo appaierà a fine stagione a quota 62. Insomma, se una volta la rimonta è riuscita, tanto vale riprovarci, al netto di qualche incognita in più rispetto alla stagione scorsa. La prima nel rendimento-monstre dei neroverdi di De Zerbi negli ultimi due mesi di campionato – 19 punti in 8 gare, 5 vinte, una persa e una pari – che chissà quanto è replicabile, la seconda nel fatto che più che il Sassuolo a correre, un anno fa, fu la Roma a piantarsi (otto punti in otto gare), la terza nella Fiorentina, che con i suoi 47 punti, il suo settimo posto e una gara da recuperare non può non guardare al treno europeo. Non lontanissimo dai neroverdi, appunto, vicinissimo ai viola: di fatto, insomma, l’eurorincorsa dipende dal Sassuolo, ma non solo dal Sassuolo, in favore del quale, paradossalmente, potrebbe anche giocare il calendario. Non agevole, come non lo era quello della scorsa stagione: nel 202021, negli ultimi due mesi di campionato, i neroverdi incrociarono Milan, Lazio, Juve e Atalanta perdendo solo dai bianconeri e mettendosi in tasca 7 punti contro le altre tre. Quest’anno le big sono addirittura cinque, ovvero Milan, Napoli e Juventus, in ordine di classifica,ma anche Lazio e Atalanta da affrontare subito dopo la pausa per quello che si annuncia come il dittico che dirà per cosa si gioca, nelle ultime otto gare. In ballo, oggi, c’è il ‘solito’ ottavo posto, ma se il Sassuolo riparte forte potrebbe esserci molto di più…

s.f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?