"Possiamo giocarcela con tutte, anche con quelle più forti". E se a dirlo è uno come Dragan Stankovic, c’è da credergli, soprattutto dopo aver visto la Leo Shoes all’opera a Piacenza e a Civitanova Marche, dove è andata a un passo dal primo colpaccio di stagione contro una Lube imprecisa ma dalle individualità strabordanti. Il centrale serbo, che nonostante la pressante marcatura dei centrali avversari ha finalmente ritrovato verve dal servizio, ha elogiato il gioco della Leo Shoes e il grande lavoro svolto al PalaPanini nonostante la mancanza di partite ufficiali per due settimane: "Sapevamo...

"Possiamo giocarcela con tutte, anche con quelle più forti". E se a dirlo è uno come Dragan Stankovic, c’è da credergli, soprattutto dopo aver visto la Leo Shoes all’opera a Piacenza e a Civitanova Marche, dove è andata a un passo dal primo colpaccio di stagione contro una Lube imprecisa ma dalle individualità strabordanti. Il centrale serbo, che nonostante la pressante marcatura dei centrali avversari ha finalmente ritrovato verve dal servizio, ha elogiato il gioco della Leo Shoes e il grande lavoro svolto al PalaPanini nonostante la mancanza di partite ufficiali per due settimane: "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile – ha raccontato Stankovic, 6 punti per lui con 3 ace all’attivo – loro sono fortissimi soprattutto in battuta, ma noi siamo stati bravi a giocare bene palla alta. Abbiamo lasciato andare il primo e il terzo set mentre ci siamo giocati bene il secondo e il quarto, ma nel complesso abbiamo fatto vedere una buona pallavolo, esprimendo tutto il lavoro fatto in palestra durante l’assenza di partite. Per noi è stato un buon passo avanti, soprattutto rispetto alla gara di andata quando abbiamo perso 3-0".

Con i match giocati ieri, la classifica dice che Piacenza (vittoria in rimonta a Padova per 3-2 da sotto 0-2 e annullando match point nel terzo set) ha mantenuto il quinto posto (obiettivo dei gialloblù per evitare il turno preliminare dei play off) a quota 29 punti, con dietro Modena e Monza a quota 27 ma i brianzoli che hanno ancora due partite in meno degli emiliani, la prima domani in casa contro Vibo Valentia, posticipo di questa ottava giornata. "ll quinto posto? Non pensiamo alla classifica in questo momento – taglia corto il ‘Drago’ –. Data la nuova regola dove tutti potranno giocare i playoff, la cosa importante è trovare il ritmo di gioco, la testa e la fiducia tra di noi e imparare a lottare su ogni punto giocando bene e esprimendo la nostra migliore pallavolo, i conti li faremo alla fine". È però vero che ancora una minuscola speranza esiste, aspettando i risultati di Monza, e che la Leo Shoes può provare a inseguirla partendo dal recupero della quarta di ritorno con Milano, previsto per giovedì: "Dobbiamo tenere alto il morale per affrontare Milano giovedì prossimo" taglia corto Stankovic senza aggiungere altro, ribadendo con forza il teorema di Giani che bisogna pensare partita per partita. Stankovic passa infine ad analizzare il suo rendimento ritrovato dai nove metri, che ha regalato ai gialloblù parecchi break point importanti, nel primo e soprattutto nel quarto parziale: "I miei tre ace? Diciamo che in questo palazzetto mi trovo molto bene per averci giocato tanti anni – racconta il serbo riferendosi all’Eurosuole Forum – e dopo un paio di servizi ho preso ritmo, grazie anche all’apporto dei miei compagni di squadra nel muro-difesa che mi hanno consentito di ritornare più volte alla linea dei nove metri. È andata bene, speriamo di continuare così e anche io spero di poter continuare a dare una mano alla squadra".

Alessandro Trebbi