Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

"Su undici nostri giocatori titolari sei hanno richieste dal mercato"

Carnevali parla delle numerose pretendenti che guardano con interesse ai gioicatori di Dionisi

4 giu 2022
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo
Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo

di Stefano Fogliani

SASSUOLO

La decima stagione nella massima serie non sposta le necessità del Sassuolo che, ha detto l’AD Giovanni Carnevali, ha due mission, ovvero "mantenere la categoria e un equilibrio economico". Sulla prima, fin qua, le attese non sono state tradite, sulla seconda nemmeno, e pazienza se sarà proprio la seconda a dettare la condotta dei neroverdi nel corso di un mercato che per la dirigenza del Sassuolo si prevede parecchio impegnativo. Ne ha convenuto anche lo stesso Carnevali, ospite de ‘La Giovane Italia’, che ai microfoni di Sky ha detto che "per undici titolari, sei hanno richieste". Niente nomi, ci mancherebbe, ma è facile trovarli, dando un’occhiata all’undici tipo del Sassuolo che ha chiuso la prima stagione con Dionisi in panchina a 50 punti, dalla mediana in su. Che su Lopez e Traore ci fossero parecchi interessamenti, infatti, era noto da tempo ed era stato lo stesso dirigente a darne conto già un paio di mesi fa, ma il francese e l’ivoriano sono (sarebbero) solo la punta dell’iceberg, perchè i quattro che mancano a fare sei sono gli azzurri e gli azzurrabili, ovvero Berardi – che la nazionale l’ha salutata causa infortunio – e i tre, Raspadori, Frattesi e Scamacca, attualmente agli ordini di Mancini in vista della Nations League con la quale il ct azzurro ha detto di voler aprire un ciclo. Su Raspadori e Frattesi, fin qua, solo sondaggi – di Inter e Juve per il primo, Roma per il secondo – mentre Scamacca ha già acceso su di sé i riflettori del caso, con l’Arsenal che avrebbe chiesto informazioni facendo un’offerta di massima (35 milioni, pare) che tuttavia, non ancora formalizzata, resterà in standby a lungo dal momento che il giocatore, in caso di addio, preferirebbe restare in Italia. E Inter, Juventus e Milan, che lo seguono, non hanno ancora definito quelle che sono le loro priorità.

Italia U19. Ci sono anche tre neroverdi – il portiere Gioele Zacchi, il difensore Edoardo Pieragnolo e il centrocampista Justin Kumi – fra i 28 convocati da Carmine Nunziata per lo stage con cui la Nazionale Under 19 prepara il raduno del 10 giugno e la partenza per l’Europeo in Slovacchia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?