Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Supercoppa, la partita delle grandi occasioni

Da Bonfanti a Giovannini fino a Oukhadda: contro la formazione dell’ex Mignani sono diversi i gialli che vorrebbero lasciare il segno

alessandro troncone
Sport
Romeo Giovannini è uno dei candidati a trovare spazio nella partita di sabato
Romeo Giovannini è uno dei candidati a trovare spazio nella partita di sabato
Romeo Giovannini è uno dei candidati a trovare spazio nella partita di sabato

di Alessandro Troncone

Si torna a fare sul serio. Perchè la Supercoppa non è impegno di fine stagione e basta, vedere per credere la prestazione del Sudtirol a Bari, ennesima prova di forza per gli altoatesini capaci di mettere in cascina 3 punti molto importanti per il girone a tre. Sabato al Braglia, alle 16, sarà subito sfida all’ex Mignani per il Modena di Tesser, tornato proprio ieri al lavoro in vista dell’impegno ufficiale. La società vuol provare a regalare un altro successo alla città, la Supercoppa è un obiettivo e ci mancherebbe altro. Inevitabile, però, che il tecnico di Montebelluna pensi e voglia offrire una possibilità a chi ha avuto meno spazio dei ’titolarissimi’ in campionato, per cui aspettiamoci diversi cambi anche solo rispetto all’undici che aveva battuto il Pontedera all’ultima. C’è una bella sfilza di giocatori pronta a mettersi in mostra, per tanti motivi. Partiamo dal reparto avanzato, dove Marotta e Minesso sono out (quest’ultimo ha accusato un problema alla spalla) e allora in rampa di lancio c’è naturalmente Bonfanti nel ruolo di prima punta. Stagione davvero sfortunata per l’ex Inter, nella quale gli infortuni hanno avuto la meglio ma la media gol parla per lui e segnare al Braglia, siamo certi, sarebbe per lui una grande chiusura di un cerchio.

Dici ’occasione’ e pensi, inevitabilmente, a Romeo Giovannini. Lo vedremo, quasi sicuramente, libero di svariare sulla trequarti come ha saputo fare quando è stato chiamato in causa nei momenti chiave e vengono in mente i 5 rigori guadagnati. Purtroppo, non vengono in mente le reti segnate perchè l’ex Carpi è ancora a caccia della sua prima rete in maglia canarina. Di Paola si candida per una maglia nel ruolo di regista, anche l’ex Vis Pesaro cerca un timbro in una stagione in cui ha collezionato 25 presenze di cui 20 da subentrato. D’altronde, con un Gerli così... Duca se la gioca, Tesser non ha mai nascosto apprezzamenti per il ragazzo arrivato alla sua consacrazione in maglia Modena dopo aver mostrato le sue qualità in D ed essere cresciuto lontano da Modena.

Dietro ci sarà una chance per Oukhadda sulla destra, vedremo però quanto Tesser avrà intenzione di modificare un pacchetto che ha sempre dato grandi garanzie. Anche perchè se è pur vero che qualche cambio è più che lecito, dall’altra parte c’è una Coppa da provare ad alzare e ci tengono tutti a farlo. Tifosi. Oggi e domani, porte aperte al Braglia. Il Modena accoglie nuovamente i propri tifosi per l’allenamento dei ragazzi di Tesser, in programma alle ore 15. A partire dalle 14.30 si potrà entrare dall’ingresso 9 dello stadio, e assistere alle due sedute di metà settimana. L’ennesimo abbraccio per il Modena promosso in serie B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?