Modena, 15 ottobre 2017 - Pronostico rispettato per l’Azimut Modena Volley, nella gara d’esordio nel campionato di A1 maschile: 3-0 doveva essere, e 3-0 è stato, anche se dopo due set vinti in scioltezza, i gialloblù hanno dovuto spendere una mezz’oretta per riuscire a piegare la stoica resistenza della squadra pugliese, che non ci stava proprio ad interpretare il ruolo di vittima sacrificale. Da segnalare però, che nonostante il pronostico fosse assolutamente per l’Azimut, la tifoseria ha risposto alla grande, con un PalaPanini quasi esaurito, con più di 4.000 tifosi assiepati sugli spalti: un segnale importante, che dimostra la voglia di pallavolo che è tornata in città. Sestetti confermati in avvio di partita, con Stoytchev e Castellana che schierano subito la formazione titolare, con gli ospiti che partono senza sudditanza, e per qualche scambio provano a resistere all’attacco modenese: si procede punto a punto fino al 7-7, quando Modena piazza la prima accelerazione trovando finalmente il muro sugli attacchi ospiti.

E’ il primo break che l’Azimut capitalizza, ed amplia spingendo con la battuta, che Castellana non controlla: prima Sabbi, veramente buono il suo esordio al PalaPanini, e poi Urnaut che piazza un filotto di tre aces che spaccano il parziale, e decretano la resa degli ospiti, che fino alla fine del parziale badano soprattutto a limitare i danni, Il copione si ripropone nel secondo parziale, con Castellana che gioca punto a punto fino al 5-5, poi perde progressivamente terreno mentre l’Azimut cresce in intensità di gioco ed efficacia: questa volta è Sabbi a piegare in battuta le mani della difesa avversaria, ben supportato in attacco da Urnaut e N’Gapeth, che ritrova subito il feeling con Bruno.

Ad un passo dalla vittoria velocissima, l’Azimut perde un attimo di lucidità, e permette a Castellana di restare in partita, con gli ospiti decisi a non arrendersi senza lottare: Stoytchev prova ad inserire un buon Van Garderen al posto di un efficace Urnaut, ma Modena non riesce a scrollarsi di dosso gli ospiti, capaci sull’orlo del baratro di annullare due match ball ai padroni di casa con il brasiliano Ferreira Costa, che prima mura N’Gapeth, e poi piazza una parallela che sorprende la difesa gialloblù. Il brivido è però dura un attimo, N’Gapeth spara sulle mani del muro avversario, e poi la partita si chiude con un erroraccio dell’altro brasiliano Moreira che spara fuori, cercando un inutile aiuto dal video check, che sancisce la palla fuori e chiude la gara.

Tabellino

Azimut Modena 3
BBC Castellana 0
(25/16 25/15 26/24)
AZIMUT MODENA VOLLEY: Holt 7, Bruno, N’Gapeth E. 13, Mazzone 5, Sabbi 14, Urnaut 10, Rossini (L1), Tosi (L2), N’Gapeth S., Van Garderen 7, Bossi 1, ne. Franciskovic, Argenta, Pinali; all.: Stoytchev.

BBC CASTELLANA: Hebda 2, Ferreira Costa 7, Paris, Moreira 11, De Togni 2, Tzioumakas 12, Cavaccini (L1), Cazzaniga 1, Canuto 4, Garnica, n.e. Pace (L2), Zauli, Rossati, Ferraro; all.: Lorizio.

ARBITRI: Lot Dominga – Santi. NOTE: spettatori 4.017 per un incasso di Euro 39.721, Durata set 22’ 20’ 31’ per un totale di 73‘; Modena 56 su 76 (B.S. 11, Vinc. 9, Muri 8, 2^L 6, E.P. 5), Castellana 39 su 55 (B.S. 10, Vinc. 0, Muri 2, 2^ L 6, E.P. 10).