Volley, l'Azimut batte la capolista Lube (Fiocchi)
Volley, l'Azimut batte la capolista Lube (Fiocchi)

Modena, 4 dicembre 2016 - Una nuova grande vittoria per l’Azimut che chiude il girone di andata battendo in un Palaanini ‘tutto esaurito’ la capolista Lube Civitanova. E’ finita 3 a 2 per i gialloblù, una gara di altissimo livello durata 2 ore 22 minuti risolta al tie-break dopo che Modena si era trovata a condurre 2 set a 1.

Peccato però che questo successo non risulti sufficiente per migliorare la classifica al giro di boa dell’Azimut. Terza era prima di giocare, terza rimane. Modena avrebbe dovuto vincere 3 a 0 per provare ad arrivare prima, alla luce anche del successo al quinto di Trento a Molfetta.Alla resa dei conti, dopo l’andata, Lube prima a 32 punti, Trento seconda a 31, Modena terza a 30, Perugia quarta a 28. A seguire Piacenza 24, Verona 22.

Queste sono le prime sei e va sottolineato il fatto che Modena nel girone di andata (dopo aver vinto la Supercoppa ad inizio stagione) ha battuto tutte le sue compagne di viaggio verso lo scudetto. Non era mai successo negli ultimi anni. Ovviamente la squadra di Piazza avrebbe potuto fare un percorso netto se non avesse buttato via 6 punti contro avversari modesti come Monza, soprattutto, e Molfetta. Due sconfitte che pesano come macigni nella classifica.

Tuttavia poco si può imputare a questa squadra che contro la Lube ha infiammato il Palapanini confermandosi ‘ammazzagrandi’. Protagonisti della serata i due opposti: da una parte un immenso Vettori (24 punti, 67% in attacco, con 3 ace), dall’altra il bulgaro Sokolov (29 punti, 57% di positività, 1 ace e ben 7 muri).

Modena ha potuto contare su un buon Petric, su Ngapeth che ha giocato tra alti e bassi (anche per una forte emicrania che lo ha colpito durante il match) e sull’importante apporto a muro di Le Roux e Holt, poco serviti però in attacco da Orduna. Modena e Civitanova si sono equivalse in quasi tutti i fondamentali: 54% la positività in attacco, 13 muri per i gialloblù, 15 per la Lube, ha ricevuto meglio Civitanova, mentre entrambe hanno sbagliato tanto in battuta: 30 errori per Azimut, 29 per gli ospiti.

In virtù dei risultati di oggi, Modena entrerà in gioco in Coppa Italia (gara secca l’11 gennaio in casa) nei quarti contro la vincente tra Verona e Sora. In caso di successo, l’Azimut accederà alla final four di fine gennaio a Bologna e, se i pronostici saranno rispettati, potrebbe sfidare in semifinale i rivali di sempre di Trento. Modena torna invece in campo martedì 6 quando debutterà in Champions League al Palapanini contro Lubiana. Inizio ore 21.