Modena, 30 luglio 2017 - Erano oltre 100 i tifosi che hanno voluto riabbracciare Bas Van de Goor oggi all'osteria del Pozzo, nella festa a sorpresa (VIDEO) organizzata in onore del campione olandese di volley dagli amici Alberto Guidoboni e Antonio Panini, figlio di Peppino.

Tra i tifosi anche Andrea Giani e Marco Bracci, altri due campioni di quella squadra che nella seconda metà degli anni novanta portò a Modena tantissimi trofei, e il preparatore atletico Alessandro Guazzaloca.

Van de Goor era accompagnato dalla moglie e dai figli, e non si aspettava di trovare il ristorante pieno con gli striscioni dei tifosi (quello speciale, fatto per lui nel 1994, gli è stato regalato dalla tifosa che l'ha realizzato), i cori e tanti volti amici da salutare.

E' stato un modo molto bello per stare vicino al campione olandese, che ha superato con esito positivo le cure per la leucemia: "Ora sto bene, gli ultimi controlli dicono che il mio sangue è pulito", ha detto commosso. Nel corso del pranzo sono stati raccolti oltre 700 euro che sono stati donati alla Fondazione Van de Goor, che si occupa della prevenzione del diabete.